Archivio degli autori Fabio

DiFabio

Buona Pasqua per tutti – Ecco i vincitori

Buona Pasqua per tutti – Concorso gratuito a premi per menù vegano

Eccoci finalmente al momento tanto atteso, in cui saranno proclamati i vincitori della competizione e del premio della critica!!!

I VINCITORI DELLA COMPETIZIONE

1° Classificato – Arcangela Streppone con gli “Gnocchi di verza su vellutata di zucca” – Per Arcangela un buono dell’importo di € 20,00 da spendere su iVegan – Cruelty Free Food – Roma (https://shop.ivegan.it/)

2° Classificato – Cristina Verde con il “Rotolo Veg alle fragole” – Per Cristina un pacchetto targato MADE in BUNNY con dentro un berretto ed una bandana (http://www.madeinbunny.org/2018/11/18/shopping-solidale/)

3° Classificato – Romina Zanotti con il “Risolatte ai lamponi” – Per Romina una copia e-book del libro DEA – Dieta Energia Alta di Marco Urbisci con tanti segreti sull’alimentazione Vegana (http://www.dietaenergiaalta.com/)

Per guardare le ricette partecipanti potete cliccare qui.

IL PREMIO DELLA CRITICA

Il premio della critica, assegnato dalla giuria composta da Paolo Croci, cuoco de “La Mucca Felice” di Varese, da Grazia Cominato, voce di RadioVeg.it  e da Fabio Marcone di MADE in BUNNY, è stato vinto da Anna Cento con il suo Zuccotto Salato, selezionato per la sua originalità, per la presentazione e per la descrizione della ricetta!!! Anna vince la possibilità di raccontarsi a RadioVeg.it!

Grazie a tutti per aver partecipato!!! Con iniziative come queste vincono soprattutto gli animali. Per questo motivo non abbiamo precluso la possibilità di partecipare a chi non fosse vegano, anzi la speranza è che attività come questa possano anche smuovere delle coscienze!!!

Con questo scopo abbiamo pubblicato le ricette ricevute, anche quelle fuori concorso, in un ricettario che potrete scaricare e stampare (è già ottimizzato per l’opzione di stampa “opuscolo” oppure “standard” – grazie Alice Paoletich per l’impaginazione)!!!

Al prossimo concorso!!!

 

 

Scarica la VERSIONE OPUSCOLO

 

Scarica la VERSIONE STANDARD

 

DiFabio

La corretta alimentazione

Quante volte ci siamo domandati “che cosa mangia un coniglio? Qual’è la regola da seguire?” La regola con questi piccoli amici non esiste, può variare di esemplare in esemplare. Vi forniamo una breve guida introduttiva alla corretta alimentazione dei nostri amati orecchiuti.

Il coniglio è un lagomorfo, e non un roditore, strettamente erbivoro
quindi alla base dell’alimentazione vi devono essere erba, fieno, verdure e pochissima frutta e pellet (che devono essere utilizzate solo come premio). Mangimi a base di granaglie, legumi, semi e prodotti da forno come pane e biscotti (anche se commercializzati come “adatti ai conigli”) sono estremamente nocivi per la loro salute e non devono essere somministrati in nessun caso.

L’erba è l’alimento migliore per un coniglio in quanto apporta le fibre utili alla corretta motilità intestinale e, grazie al contenuto di silice, contribuisce alla giusta usura dei denti; se si ha la possibilità di raccoglierne, devono provenire da zone non contaminate da gas di scarico, quindi lontane dalle strade, e non frequentate da animali. E’ possibile anche creare dei “prati casalinghi”, piantando semi quali festuca, poa, piantaggine, loietto ed altre in grossi vasi.

Ottimo succedaneo dell’erba è il fieno, meglio se di prato polifita, (senza erba medica per i conigli oltre i sei mesi , in quanto ricca di calcio: va bene per i coniglietti giovani o per le coniglie in gestazione e allattamento, ma è sconsigliata negli altri casi perché potrebbe provocare accumuli di calcio a livello renale).
Il fieno, indipendentemente dalla marca scelta, non deve essere polveroso od odorare di muffa: un fieno buono contiene steli di diverse consistenze e colori (più o meno verde, fili giallini, rametti, foglioline e fiorellini secchi) ed ha un buon profumo.

Le verdure da preferire sono prevalentemente quelle a foglia verde: cicorie, indivia belga, scarola, radicchi, lattughe, foglie di sedano che devono costituire la base del menù quotidiano; in aggiunta, a rotazione, si può scegliere uno o due vegetali tra rucola, valeriana, finocchi, carciofo, bietola o spinaci (una/due volte a settimana, possibilmente non insieme e da evitare nei soggetti con problemi renali od alle vie urinarie a causa dell’alto contenuto di acido ossalico); una/due volte a settimana si può dare una piccola quantità di brassicacee (cavoli, broccoli, ravanelli…). Il pasto può essere completato con sedano, carote, pomodori, peperoni, zucchine… Attenzione agli ortaggi assolutamente da vietare:
patate, melanzane, cipolle, aglio, porro, scalogno.

Quando si introduce una nuova verdura, la si deve dare in una quantità minima per verificare che non vi siano reazioni (feci molli o formazione di gas), ed è meglio “testare” un vegetale alla volta.

Il pellet deve essere di ottima qualità, con un alto contenuto di fibre grezze, e può venir dato anche quotidianamente nella misura di un cucchiaio per kg di peso del coniglio, ma non è un alimento indispensabile.

Fiori ed erbe aromatiche essiccate costituiscono un ottimo e salutare snack per conigli: camomilla, malva, petali di rosa, malva, calendula, dente di leone, cicoria, menta… sono facilmente reperibili nelle erboristerie o venduti nei pet shop.

La frutta può essere data al coniglio, ma in piccolissime quantità (un cucchiaino circa) ed occasionalmente: una rondella di banana, un cubetto di mela, mezza fragola, una ciliegia (togliere il nocciolo!), anche essiccate, ma in tal caso la quantità deve essere ulteriormente ridotta, e devono essere un premio speciale, non la regola.

La quantità di cibo che si deve dare ad un coniglio dipende, naturalmente,  da molte varianti: dal peso, dal metabolismo, dall’età, dall’attività o sedentarietà; indicativamente, si può considerare che, in condizioni normali, per ogni chilo di peso si può fornire un quantitativo di verdure pari al contenuto di una tazza da cereali, da suddividere preferibilmente in due pasti, mentre il fieno deve essere fornito illimitatamente.

L’acqua deve essere sempre a disposizione, fresca e pulita; è da preferirsi la ciotola (o dispenser) al beverino, che costringe il coniglio ad una postura innaturale.

Inoltre, è bene seguire alcuni accorgimenti: le verdure devono essere fresche, non fredde di frigo, non bagnate (ma non è necessario che siano asciutte se il coniglio è abituato a mangiarle); mai somministrare vegetali cotti o decongelati; utilizzare una fieniera e buttare il fieno sporco di feci ed
urina. Gli avanzi di verdura vanno buttati perché possono fermentare; buttare i pellets scaduti, fieni polverosi o che odorano di muffa; non fare cambi repentini di alimentazione, per dare il tempo all’organismo di abituarsi e non rischiare che la nuova alimentazione provochi diarrea.
Favorire il movimento del coniglio, attraverso giochini e l’interazione col proprietario, sempre nel rispetto dell’indole dell’animale.

L’argomento è molto vasto e questa mini-guida è da intendersi come una introduzione, secondo quelle che sono le linee guida comunemente approvate dai veterinari esperti in animali esotici: per chiarimenti ed dubbi, fate sempre riferimento al vostro veterinario.

Alice Paoletich e Reny Jaddat Samir

Made in Bunny OdV / Coniglio Codino a Pon Pon

DiFabio

Per un grande cuore, ci vuole un coniglio grande!

Ci sono esseri viventi che lasciano un vuoto grande, che andandosene ti squarciano il cuore e si portano via un pezzetto di te, che entrano nella tua vita con irruenza o in punta di piedi, ma che quando vanno via lo fanno sempre lasciando un territorio desolato post bellico.

Quando Pantoufle, la mia piccolina, ha deciso di smettere di lottare ho compreso la scelta, ma allo stesso tempo, egoisticamente, l’avrei tenuta con me per sempre; gli animali hanno questa cosa che io invidio tanto: essere attaccati alla vita finchè ne ha senso, un dignitoso lasciarsi andare quando è il momento, vivono la morte come la più naturale delle esperienze ed io ho dovuto, voluto, che la sua scelta fosse rispettata.

Quel grande vuoto lasciato nessuno di noi era pronto a riempirlo e probabilmente non lo saremo mai, né io, né mio marito.. ma il suo compagno? Ci palesava una sofferenza che non potevamo ignorare, così abbiamo deciso di farci forza e cercare una compagna a Mazinga (di nome e di fatto, un vero terremoto, potentissimo e prepotente), mettendo da parte per un attimo il nostro dolore.

Subito ho contattato due care amiche “conigliare” che mi hanno “educata” ed “iniziato” ad una realtà che conoscevo parzialmente… abbiamo iniziato a passare in rassegna delle adozioni potenziali: batuffolosi conigli nani, soffici testa di leone, simpatici ariete… e poi improvvisamente una foto accompagnata da questa frase “non vorresti mica una polpettona di 4.5 kg?”.. la coniglia meno “neotenica” di tutti una xl di 4.5 kg Olivia, 3 anni di coniglio scampato al piatto che risulta “poco appetibile” come “pet”, per giunta “bianco-nera” e qui, ahimè, si mangia pane ed SSC Napoli.. insomma la meno papabile su carta; eppure succedono cose che a spiegarle sembra stupido, ma le provi: una connessione energetica con quell’essere, come se da sempre foste destinati ad incontrarvi e senti, la necessità, il bisogno di essere la sua famiglia.

Come se l’Universo ti avesse dato una missione da portare a termine e va fatto. Stamattina Olivia, per noi Holly, è entrata in casa nostra, l’inserimento con Mazinga non semplicissimo perchè, purtroppo, so due “capoccioni” e vogliono dettar legge l’un l’altro, ma l’amore è così, è fatto di compromessi, ci si ama così come si è: orecchie ritte o flosce, grossi o piccoli, coi colori chiari o scuri, l’essenziale è invisibile agli occhi … si sappia, tiferà Napoli, altrimenti mio marito non la faceva nemmeno varcare la soglia e so che con tanta pazienza, molto amore e l’aiuto delle “zie conigliare” andrà tutto bene.

Due cose mi sento di dire a tutti: L’amore per gli animali non può sostituire le relazioni con gli esseri umani, chi ama, ama! E sfogare le insoddisfazioni o le proprie sociopatie sugli animali non è produttivo né per noi, né per loro. Io e mio marito ci sentiamo genitori, eppure non abbiamo figli, so bene che i nostri animali non sono nostri figli.

– Avere degli animali è un atto di vero amore: decidi di prenderti cura di un essere vivente che quasi sicuramente ti lascerà, se tutto va bene in 10 – 15 anni, conscio di ricevere un dolore che nessuno comprenderà, che verrà sminuito e paragonato e che sarai costretto a nascondere.

– Quando si decide di adottare, si adotta, punto; non si è alla boutique a scegliere gli abiti: troppo corto, troppo lungo, cucciolo, adulto, con pelo, senza pelo, con orecchie giù o su ecc. Un atto d’amore non può implicare una selezione estetica, ma esclusivamente l’incontro di due anime che in quel momento si cercano… peschi il numerino insomma, è un terno al lotto.

Superate la superficie, sfondatela, andate oltre i vostri preconcetti ed apritevi al cambiamento ed alle novità , grandi novità, XL!

Niky Gammieri

DiFabio

L’angolo del libro

Uno spazio dedicato agli autori ed agli animali. Chi volesse promuovere qui il suo libro a tema può scriverci a info@madeinbunny.org.  
D’Amorire di Jessica Ravera

Gemma, un’appassionata professoressa di inglese e Italo, un informatico disilluso, si incontrano a Dublino dove nasce un’intensa storia d’amore. Tornati a Milano, dopo pochi anni felici una notte il loro mondo perfetto s’infrange: lei muore in un incidente e lui si ritrova, solo e con una figlia, a dover reinventare la propria vita. Ma il destino gli rimescola continuamente le carte. Il seme del dubbio su una doppia vita della moglie lo porterà a indagare nel mondo irrequieto ed effimero degli adolescenti… Incontrando così Nathalie, dolcissima tentazione.

Per acquistarne una copia scrivete a shopping@madeinbunny.org. Una parte del ricavato sarà devoluta in beneficenza.

 
Scemoniglio – Guida per lo schiavo umano di Benedetta Alciato

Lo scemoniglio è un adorabile batuffolo di pelo che entrerà in casa tua…per comandarti! Questa simpatica guida spiega allo schiavo come stare al suo posto, ed assecondare il suo padrone orecchiuto! Le fotografie permettono una migliore comprensione della nuova condizione dell’umano. Seguite Benedetta Alciato sulla pagina facebook  https://www.facebook.com/Grassugo/ Per ordinare il libro cliccate qui.  


Voglio un coniglio di Marta Avanzi

Se state per diventare o siete padroni di un coniglio in questo volume troverete tutte le informazioni indispensabili per condividere al meglio la vita con il vostro piccolo amico: dai consigli sulla scelta a dove acquistarlo, da come rendere la casa sicura a come maneggiarlo, da come alimentarlo a come controllare il peso, da come educarlo a come comunicare con lui, dal rapporto con i bambini alla convivenza con altri animali, dalla prevenzione delle malattie ai campanelli d’allarme per imparare a riconoscere il suo stato di salute, dai consigli sulla riproduzione a come comportarsi quando è in falsa gravidanza, dalle cure di “bellezza” all’agility e a come viaggiare insieme a lui.

Per ordinarlo cliccate qui.  
Voglio una cavia di Alessandro Melillo

Se state per diventare o siete padroni di una cavia in questo volume troverete tutte le informazioni indispensabili per condividere al meglio la vita con la vostra piccola amica: dai consigli sulla scelta a dove acquistarla, da come maneggiarla a come alimentarla, da come educarla a come comunicare con lei, dal rapporto con i bambini alla convivenza con altri animali, dai consigli sulla riproduzione a come comportarsi quando si devono allevare più soggetti, da come fare loro il bagnetto a come portarle in viaggio.

Per ordinarlo cliccate qui.

 
Dalla gabbia alla vita di Samanta Catastini

Un breve romanzo che narra la storia di uno dei tanti poveri conigli da laboratorio. Scritto in prima persona per rispecchiare i pensieri dell’animale stesso. Un racconto corto e conciso per far riflettere sull’amara questione della vivisezione che, ancora oggi, miete vittime silenziose e nascoste al resto dell’umanita.

Per info e per averne una copia, visitate la pagina https://www.facebook.com/SamantaScrittrice/  
Il coraggio del coniglio di Samanta Catastini

Racconti sparsi di conigli che ce l’hanno fatta. Conigli che hanno conosciuto il peggio dell’essere umano per poi assaporarne il lato migliore; quello del cuore. Conigli con quel coraggio di sopravvivere che spesso l’uomo non conosce neppure.

Per info e per averne una copia, visitate la pagina https://www.facebook.com/SamantaScrittrice/

 
Un raid dritto al cuore di Samanta Catastini

Si puo rischiare la propria vita per salvare animali da laboratorio, o destinati al macello? Elettra se lo è chiesto molte volte durante la sua vita, senza mai avere dubbi sulla risposta: decisamente affermativa! Quando scopre che Duccio, il suo fidanzato, è un attivista impegnato in questa lotta impari, non ci pensa neppure un attimo a seguirlo. Vedrà la dura realtà e dovrà combattere con se stessa per non svenire ogni volta che guarda quegli occhi indifesi, maltrattati, sfiniti da inutili esperimenti. Un romanzo che si presenta come una favola rispetto a quello che accade a nostra insaputa ogni giorno sulla pelle di questi poveri animali destinati a morire nelle piu atroci sofferenze. Un assaggio per indurre alla curiosità il lettore.

Per info e per averne una copia, visitate la pagina https://www.facebook.com/SamantaScrittrice/

 
 
DiFabio

L’angolo degli artigiani e degli artisti

Un angolo dedicato agli artigiani che dedicano parte del loro ricavato a MADE in BUNNY per il sostegno delle attività di tutela legale e per le associazioni della rete.


Coniglia Mannara Bijoux

Bellissimo negozio online di bigiotteria artigianale, della cara amica Sabrina Benussi, che propone la vendita di bracciali, orecchini collane e tanto altro ancora. Ed una parte del ricavato sarà a favore della rete di associazioni e gruppi di volontari organizzati di MADE in BUNNY. Tel. 3899776272, pagina facebook clicca qui.


Niglio Magia

Bellissimi lavori artigianali all’uncinetto realizzati dalla nostra Maria Rosa Morandi, il cui ricavato è interamente devoluto in beneficienza alle associazioni e gruppi di volontari organizzati della rete di MADE in BUNNY. Per informazioni: clicca qui. 

 
 
 

L’angolo degli artigiani è composto di persone che sostengono vari gruppi e associazioni con parte del ricavato del loro lavoro. La Rosscrochet presenta i suoi bracciali, portachiavi etc. Visitate la pagina facebook cliccando qui. 

 
 
 

L’angolo degli artisti è aperto a tutti coloro che hanno voglia di esprimere e di creare, avendo come obiettivo quello di aiutare tutti i nostri pelosetti. Qui presentiamo Jessica Ravera, che esegue ritratti a matita in bianco da fotografia. Una magica serata d’autunno, una tazza di tè allo zenzero, del cioccolato alla vaniglia, la musica, un foglio bianco, le matite… gli animali che bussano alla mia porta di casa. Amo gli animali e amo disegnarli per passione sin da bambina. Mi piace provare a cogliere il loro sguardo e le loro emozioni con le matite sulla carta. Per info visitate la pagina facebook cliccando qui.  

 
 
 

COME ORDINARE

Per ordinare scrivi a shopping@madeinbunny.org

Oppure compila il form sottostante:

DiFabio

Mercatini Solidali d’Italia

MADE in BUNNY ha realizzato il primo centro market lapino a supporto di tutte le associazioni e gruppi di volontari, con esposizione dei loro articoli e link diretti ai loro market solidali. Disponibile sul sito anche il proprio merchandising.


(tocca l’immagine per visitare il loro negozio online)

Conigli & co.

Bellissimi cuscini, portachiavi, peluches ed altro ancora. Il ricavato andrà per le cure dei pelosetti in carico all’associazione Conigli & co. Per acquistare clicca qui.


(tocca l’immagine per visitare il loro negozio online)

Coniglio codino a pon pon

Bellissimi segnaposto, appendini, portalibretti, il calendario da muro ed altro ancora. Il ricavato andrà per le cure dei pelosetti in carico al gruppo Coniglio codino a pon pon. Per acquistare clicca qui.


(tocca l’immagine per visitare il loro negozio online)

I Trovatelli

Bellissimi quadri, segnalibri, ferma-posto, porta-occhiali ed altro ancora. Il ricavato andrà per le cure dei pelosetti in carico al gruppo I Trovatelli. Per acquistare clicca qui.


(tocca l’immagine per visitare il loro negozio online)

Il Prato dei Conigli

Bellissime casette di legno, lettini, gadget ed altro ancora. Il ricavato andrà per le cure dei pelosetti in carico all’associazione Il Prato dei Conigli. Per acquistare clicca qui.


(tocca l’immagine per visitare il loro negozio online)

La Voce dei Conigli

Bellissime t-shirt cool bunny, save a bunny, le street shirts ed altro ancora. Il ricavato andrà per le cure dei pelosetti in carico all’associazione La Voce dei Conigli. Per acquistare clicca qui.


(tocca l’immagine per visitare il loro negozio online)

Mondo Carota

Bellissimi calendari da muro e da tavolo, collane, recinti cube ed altro ancora. Il ricavato andrà per le cure dei pelosetti in carico all’associazione Mondo Carota. Per acquistare clicca qui.

COME ORDINARE

Per ordinare scrivi a shopping@madeinbunny.org

Oppure compila il form sottostante:

DiFabio

Shopping Solidale MADE in BUNNY

Il mercatino solidale di MADE in BUNNY, per sostenere il lavoro delle associazioni e dei gruppi di volontari organizzati che fanno parte della rete.

IL CALENDARIO DA TAVOLO “COSA SIGNIFICA VIVERE CON UN CONIGLIO”

                     (video con musica)

Il calendario dedicato alla rubrica “Cosa significa vivere con un coniglio” per ricordare tutto l’anno  il rapporto empatico che  si può avere con i nostri compagni di vita.

Il ricavato andrà a sostegno della rete MADE in BUNNY di associazioni e gruppi di volontari organizzati.

Contributo associativo € 7,00 + spedizione.


IL MERCHANDISE MADE in BUNNY

Il ricavato andrà a sostegno di MADE in BUNNY e della rete di associazioni e gruppi di volontari organizzati.


La linea “I’m a Pet too” per gli amanti del rock (grafica ispirata al disco di Roger Waters “Is this the life we really want”, disponibili in diversi colori e misure, per uomo, donna e bambino.

  • donna collo a V (rosso, fucsia, bianco, nero) – contributo associativo € 19,00 + spedizione.
  • donna girocollo (bianco) – contributo associativo € 19,00 + spedizione.
  • donna collo a V scollo largo (nero) – contributo associativo € 19,00 + spedizione.
  • uomo girocollo (nero) – contributo associativo € 15,00 + spedizione.
  • berretto adulto (bianco, blu, rosso, nero) – contributo associativo € 12,00 + spedizione.
  • cappello bimbo (bianco, celeste, rosso) – contributo associativo € 9,00 + spedizione.
  • bandana (nero, blu, rosso, bianco) – contributo associativo € 8,00 + spedizione.

La linea “Bonnie & Clide” con gli scatti in esclusiva della nostra Claudia Squaranti, per donna. Possibilità di personalizzazione.

  • donna girocollo (bianco) – contributo associativo € 21,00 + spedizione.

La linea “Bunny Wars” con l’immagine esclusiva della nostra Dubhe, disponibile per uomo, donna e bambino.

  • donna collo a V (bianco, nero) – contributo associativo € 19,00 + spedizione.
  • uomo girocollo (bianco, nero) – contributo associativo € 15,00 + spedizione.
  • bambino (porpora, rosso) – contributo associativo € 11,00 + spedizione.

La linea “MADE in BUNNY neonato” con l’esclusivo logo rivisitato dal nostro Ale-fix.

  • neonato (rosa, giallo) – contributo associativo € 8,00 + spedizione.

La linea “MADE in BUNNY “.

  • uomo girocollo (vari colori) – contributo associativo € 15,00 + spedizione.
  • donna collo a V (vari colori) – contributo associativo € 15,00 + spedizione.

I nostri Braccialetti MADE in BUNNY, disponibili nei seguenti colori: bianco, nero, arancione, celeste, giallo fucsia.

  • Contributo associativo € 1,00 + spedizione.

COME ORDINARE

Per ordinare scrivi a shopping@madeinbunny.org

Oppure compila il form sottostante:

DiFabio

Il calendario degli eventi

– GLI EVENTI CONIGLIOSI PER IL NATALE –

Il Natale si avvicina, e le associazioni vi aspetteranno con tanti bei pensierini da regalare, presso i loro eventi informativi oppure nelle loro pagine shopping!!!

MADE in BUNNY vi ricorda che è importante partecipare ad un evento, perché significa contribuire alle spese mediche ed alle cure in carico alle associazioni per la gestione dei nostri amati pelosetti.

Avrete inoltre la possibilità di firmare la petizione “ANCHE IO SO FARTI COMPAGNIA” per riconoscere al coniglio il diritto di essere un PET.

Alzate il volume, guardate il video e buon divertimento!!!

 

 

 

Giornata di raccolta firme – MADE in BUNNY – San Cesareo

Domenica 16 dicembre 2018 dalle ore 10:30 alle ore 19:30

presso “L’isola dei Tesori – Centro Commerciale La Noce – San Cesareo”

https://www.facebook.com/events/2361985973922608/

 

 

Mercatino di Natale 2018 – Prato – Il Prato dei Conigli

Domenica 16 dicembre 2018 dalle ore 14:00 alle 17:00

Centro di Scienze Naturali – Via di Galceti 74 Prato

https://www.facebook.com/events/341794286374336/

 

 

Mercatino Lapino Solidale di Natale 2018 – Verona – La Voce dei Conigli

Domenica 16 dicembre 2018 dalle ore 13:30 alle 19:30

Hotel La Pergola Grezzana – Via La Guardia 1 (Verona)

https://www.facebook.com/events/1844470875606429/

 

 

MADE in BUNNY Christmas on the road – Sabbioneta

Domenica 16 dicembre dalle ore 09:30 alle ore 22:30

Piazza Ducale – Sabbioneta (MN)

https://www.facebook.com/events/1135253156651906/

 

 

Due Orecchie e un Codino – Bologna – Follow the Bunny

Venerdì 21 dicembre alle ore 20:30

Locanda Corte Roveri – Via delle Biscie, 35, 40138 Bologna (BO)

https://www.facebook.com/Follow-the-Bunny-Segui-il-Coniglio-207538489258516/

 

 

Vi ricordiamo infine la raccolta fondi Vaccini per il 2019

dell’associazione “Il Prato dei Conigli”, che potrete seguire qui:

https://www.facebook.com/donate/2016319511795380/294120317901615/

 

🐰 Seguiteci su www.madeinbunny.org 🐰

 

DiFabio

Firmate la petizione contro l’abbandono dei conigli!!! Il video di Angelica Massera

Vorremmo ringraziare con tutto il cuore la bravissima e bellissima attrice Angelica Massera per aver firmato ed accettato di condividere la nostra petizione “Anche io so farti compagnia” (https://www.change.org/p/anche-io-so-farti-compagnia-per-lo…) e di averci dedicato un video stories sul suo profilo Instagram  https://www.instagram.com/angelicamasseraofficial/?hl=it  che vi riproponiamo qui di seguito:

 

Invitiamo chi non lo avesse già fatto, a firmare la petizione e a ringraziare Angelica con tante condivisioni del post e tanti like sulla sua pagina https://m.facebook.com/profile.php…
Grazieeee❤

“🐰 Il coniglio è il terzo animale da compagnia nelle case italiane, ed il numero di abbandoni è altrettanto alto. Molto spesso i conigli vengono comprati come “regalo” per i bambini ma, proprio come un giocattolo, quando non piace o “non funziona più” perché si ammala, lo si abbandona con la convinzione che possa cavarsela da solo e che in fin dei conti un prato è il suo habitat naturale.

Ma bastano pochi conigli in un parco perché dopo qualche tempo ce ne siano 5 mila! E 5 mila conigli vuol dire purtroppo 5 mila morti per malattie da sovraffollamento.

Anche le associazioni sono strapiene di conigli di tutti i tipi, trovatelli, restituzioni, abbandoni….

E’ ora di dire basta.

Firma la petizione “anche io so farti compagnia”. Per lottare contro l’abbandono dei conigli, istituire un’anagrafe cunicula obbligatoria con microchippatura e punire più severamente tutti quelli che abbandonano gli animali e per permettere a chi li ama di considerarli membri della famiglia.

…perché la vita è un dono, per tutti, non un diritto da conquistare.”

DiFabio

La musica e gli animali. A cura di Niky Gammieri

Il 24 agosto 2018 si è svolto il primo concerto per animali ad Assisi nel bosco di San Francesco. Una vera e propria prima che speriamo possa avere altre repliche in luoghi, spazi e situazioni che consentano questo tipo di concerto. L’artefice di questa nuova interessante iniziativa è Andrea Ceccomori; lasciatemi spendere due parole su questo flautista di grande versatilità; un artista che ha suonato in tutto il mondo, dedicandosi sia al repertorio classico che accompagnando molti compositori contemporanei; Andrea svolge un attento lavoro sul rapporto tra il suono e l’animo umano.

Quando gli è stato chiesto come potesse, un artista che ha suonato persino per Papa Francesco ed al Table of Silence Memorial di New York, fare in un parco dei “concerti per animali”, ha risposto: <<Credo che la musica debba uscire dai propri templi, dai propri teatri e luoghi di culto, come diceva Wagner, e vivificare la natura. Deve portare un servizio aggiuntivo a tutto il creato e non solo agli uomini. Qui sta l’accezione sacra della musica del progetto Assisi Suono Sacro che sto portando avanti da anni, una musica universale che parli al cuore del creato. Traendo ispirazione da San Francesco e il suo amore per gli animali ( dal lupo alle amate allodole) ho ritrovato nel mio strumento, il flauto appunto, uno strumento magico per ammansire gli animali, un po’ come nella mitologia greca di Orfeo o in quella indiana di Krishna che incantano le fiere col flauto o la lira. Ovviamente ciò è solo una ispirazione, ma credo che anche gli animali possano trovare giovamento della musica e soprattutto un giovamento nel rapporto con i loro padroni: gli umani, i quali a loro volta, possono comprendere meglio ciò che li lega ai propri fratelli più piccoli>>.

Il maestro ha lasciato da parte l’aspetto scientifico della “zoomusicologia” per lasciare spazio a quello “artistico”, all’empatia, alla raffigurazione dell’animale nel suo intimo.

Ovviamente un uomo così sensibile non poteva che essere un conigliaro, infatti oltre un cane e due gatti, possiede anche due coniglietti.

Quindi lasciate che i vostri piccoli amici ascoltino e danzino con voi la fantastica melodia della vita!