Archivio dei tag #cambiaresipuò

DiFabio

LE GUARDIE ZOOFILE E LE LORO POSSIBILITÀ DI INTERVENTO.

A volte, a fronte di una segnalazione di cattiva gestione dei conigli, vengono interpellate le Guardie Zoofile.

Molto spesso in queste situazioni, accade che il coniglio (con vari solleciti e richieste) venga ceduto spontaneamente dal proprietario.

È pur sempre una vittoria, si intende… togliere un coniglio da una gabbia o da un balcone o da una cattiva gestione è sempre un passo avanti.

Ma un vero passo avanti per la tutela del coniglio, e di altri animali non convenzionali, sarebbe quello di dotare le GGZZ di armi importanti. Non armi da fuoco, s’intende, ma armi legislative affinché abbiano gli strumenti per sanzionare una situazione non conforme alle esigenze etologiche di specie.

Non esiste, se non in qualche regolamento comunale particolarmente all’avanguardia, una normativa che stabilisca come deve essere minimamente detenuto un coniglio. In queste condizioni, è difficile intervenire se non facendosi cedere l’animale. Ed i detentori restano per lo più impuniti.

Ci scandalizziamo se un cane viene tenuto a catena, e per tutelarlo gli strumenti ci sono. Ma se un coniglietto viene tenuto in una gabbia poco più grande di lui… beh, la cosa cambia.

Aiutateci a portare avanti la petizione “Anche io so farti compagnia”: firmando potrete far sì che si delinei un quadro normativo che possa tutelare anche i conigli e gli animali non convenzionali.

Firmate e fate firmare la petizione.

Deborah  per  MADE in BUNNY O.d.v.

Anche io so farti compagnia

DiFabio

RESOCONTO DEL 2021 E PROGETTI PER IL 2022 – ATTIVITÀ DELL’ASSOCIAZIONE MADE IN BUNNY ODV

Nel presente articolo, secondo la trasparenza che da sempre ci contraddistingue, presentiamo alcune delle principali attività realizzate nello scorso anno ed in seguito alcuni progetti in corso di attuazione per il nuovo anno.
RESOCONTO DEL 2021
L’anno 2021 appena concluso ci vede in un momento di massimo impegno nel lavoro di tutela delle colonie di conigli nei parchi pubblici.
Infatti abbiamo avuto all’attivo diversi tavoli tecnici con più comuni ed enti di controllo, nei quali abbiamo provveduto a presentare un progetto specifico di gestione delle rispettive colonie, nella speranza di poter migliorare le condizioni di vita dei tanti conigli abbandonati presenti in tutta Italia.
Iniziamo con Forlì – parco Franco Agosto, e con l’esecuzione del progetto di gestione della colonia grazie al patto di collaborazione stipulato con il Comune, al supporto tecnico della Asl di Forlì ed alla Clinica Veterinaria Porta Schiavonia. All’attivo oltre 300 conigli vaccinati e sterilizzati, anche in regime di zona infetta a seguito di un focolaio di mixomatosi, ordinata dal Comune ad agosto 2020 e terminata a maggio 2021. In quei mesi non ci sono stati abbattimenti di massa, ma vaccinazioni, sterilizzazioni ed adozioni.
Inoltre tutti i casi che uscivano dalla gestione veterinaria ordinaria pattuita, sono stati presi in carico direttamente da MADE in BUNNY Odv, con i relativi costi anche elevati, che abbiamo potuto sostenere grazie all’auto finanziamento ed all’aiuto dei nostri sostenitori.
Ma la nostra attività non si è fermata soltanto a Forlì. Abbiamo tavolo tecnico aperto con il comune di Bari per la Pineta San Francesco. Abbiamo dato supporto ad una squadra di volontari per il censimento e la gestione dei conigli. Al momento la colonia è esaurita, ringraziamo per la collaborazione la garante per la tutela dei diritti animali ed i volontari di Bari per il costante impegno e per le comunicazioni di aggiornamento e monitoraggio che ci stanno garantendo.
Sempre in Puglia, abbiamo un dialogo aperto con il comune di Noicattaro, abbiamo presentato il nostro progetto per la gestione della colonia a valle di sopralluogo di dettaglio. Stiamo attendendo l’indizione di una gara di appalto per poter presentare la nostra istanza.
Nel Lazio, a Roma, abbiamo ottenuto autorizzazione alla realizzazione di eventi informativi circa il corretto comportamento del cittadino nel parco della Caffarella, al fine di aiutare nel rispetto del regolamento del parco e nella gestione della colonia di conigli in esso presente. Abbiamo così realizzato alcune giornate informative con campagna di volantinaggio e sensibilizzazione. Le attività procederanno con il censimento della colonia.
Sempre in Emilia Romagna:
– abbiamo dialogo aperto con il comune di Correggio, al quale abbiamo presentato il nostro progetto e siamo in attesa di sviluppi;
– abbiamo dialogo aperto con il comune di Reggio Emilia, per il parco “Il Diamante”, al quale abbiamo presentato un progetto specifico a seguito di sopralluogo. Il Comune, recentemente, ha avviato un procedimento di propria iniziativa, chiedendo a noi ed altre associazioni supporto per le adozioni, in quanto in conigli non adottati, a seguito di sterilizzazione, saranno reintrodotti nel parco, senza la necessaria messa in sicurezza da noi invocata. Su questa situazione forniremo aggiornamenti in post specifico.
Queste sopra sono soltanto alcune delle situazioni più rilevanti da noi seguite. Si precisa che, per ogni istanza, sono necessarie ore di impegno dei Volontari e del personale tecnico, al fine di poter utilizzare con la massima efficacia lo scarso quadro normativo esistente circa il coniglio, animale da reddito per la nostra legge.
Fra le varie segnalazioni ricevute, siamo stati in grado di trovare adozione e/o sistemazione ad oltre 40 conigli, nonostante non sia questa la nostra attività, anche grazie all’aiuto di rifugi ed alcune associazioni che ringraziamo per la preziosa collaborazione, ed infine grazie ai nostri volontari che autonomamente, tutti, aiutano quando possibile e non si voltano mai dall’altra parte.
Di fatto non c’è stata alcuna segnalazione o situazione che non è stata affrontata, gestita, riscontrata. E la maggior parte di queste non sono neanche apparse sui social, a volte per mancanza di tempo, più spesso perché non è l’autocompiacimento una caratteristica del nostro modus operandi.
Concludiamo dicendo che quanto da noi posto in opera, tutta la nostra attività realizzata, costituisce uno storico precedente che si oppone ai tanti stamping-out messi in pratica negli anni da Comuni ed Aziende Sanitarie Locali in caso di colonie infette. Abbiamo anticipato la legge coi fatti. E questi elementi, raccolti insieme, ci hanno permesso entrare in contatto con il legislatore, al quale abbiamo presentato le nostre motivazioni, la nostra petizione per il riconoscimento del coniglio come animale da compagnia e le firme già raccolte (oltre trentamila firme), aprendo così un dialogo ed una possibilità che rappresenta per noi il massimo obiettivo e la nostra unica ragione di esistere come associazione.
Abbiamo attivato in diverse scuole italiane il primo progetto formativo per gli alunni delle classi IV e V della scuola primaria e della classe I della scuola secondaria di primo grado, con finalità educative circa il delicato tema degli animali da affezione: MADE in BUNNY torna a scuola. Lo scopo del progetto da noi realizzato, e disponibile per tutte le scuole italiane, è finalizzato allo sviluppo della corretta relazione uomo-natura, contribuendo ad insegnare agli alunni il rispetto per ogni forma di vita.
Abbiamo avviato una campagna in favore della sperimentazione senza sfruttamento degli animali, presentando in ogni evento contenuti informativi e sostenendo l’associazione I Care Europe Onlus con il ricavato di questa attività.
Abbiamo realizzato una campagna contro l’acquisto di animali per il periodo natalizio, con l’affissione di manifesti nel centro storico di Roma, invitando all’adozione i cittadini.
Abbiamo trasformato il nostro gruppo Facebook nell’attuale MiB Conigli Animali Ambiente Community: un gruppo che promuove iniziative di varia natura per il rispetto dell’ambiente e di tutti gli esseri viventi che lo occupano creando in questa direzione nuove collaborazioni con altri enti ed associazioni anche per la tutela di altre specie oltre al coniglio ed ai nuovi animali da compagnia.
PROGETTI PER IL 2022
Veniamo a svelare alcuni dei progetti per il futuro.
Anticipando ancora il quadro normativo in essere, abbiamo ottenuto l’autorizzazione all’allestimento del primo centro di adozioni cittadino all’interno di un Parco Urbano. Infatti a Forlì sono in fase di progettazione le lavorazioni che ci garantiranno un’area di oltre 120 mq che provvederemo ad allestire in singoli box al fine di promuovere nella città le adozioni. In affiancamento a questa iniziativa, partirà a breve una campagna informativa con affissioni e volantini nel Comune di Forlì, con il patrocinio del Comune e dell’Azienda Sanitaria Locale. Tale attività sarà volta a far conoscere quanto in essere presso il parco urbano, a valorizzarlo ed a trovare nuovi volontari per la gestione della colonia, e soprattutto a combattere l’acquisto di animali ed il loro abbandono.
In questa direzione, annunciamo l’apertura imminente della nuova associazione forlivese La piccola tana di Forlì, fondata, con la nostra supervisione e collaborazione, da alcuni dei volontari del parco, con lo scopo di affermare l’impegno cittadino nella gestione di questa delicata tematica costituita dalla colonia cunicola e massimizzare il risultato di tutela e gestione della stessa.
Abbiamo realizzato inoltre un nuovo progetto educativo, a cura di personale tecnico specializzato, per i bambini dell’asilo nido e della scuola dell’infanzia. Questo progetto vuole abituare il bambino ai concetti di rispetto attraverso la conoscenza, con la finalità di far comprendere il senso di responsabilità che comporta una adozione di un animale, e che la stessa potrà avvenire soltanto quando si avrà l’età necessaria per prendersi tale impegno.
Non appena l’emergenza pandemia lo renderà possibile, riprenderemo anche l’organizzazione di eventi informativi, al fine di promuovere sempre e costantemente l’idea del coniglio come animale da compagnia, orientando il messaggio al di fuori della nostra rete di contatti, valorizzando le adozioni e l’impegno dei tanti volontari a tutela di questa specie, ormai presente in maniera importante in Italia non più come animale destinato al consumo.
Parteciperemo inoltre alle tante campagne in favore delle altre specie, dall’emergenza cinghiali che seguiamo da due anni per quanto riguarda Roma e la Regione Lazio, ad ogni altra emergenza che riterremo opportuno sostenere e supportare.
Perseguiremo di fatto il nostro scopo istituzionale: i conigli, gli animali e l’ambiente.
E’ partita la campagna di tesseramento per l’anno 2022. Le attività cui sopra potremo realizzarle anche grazie al Vostro sostegno. Per informazioni ed iscrizione potete scrivere a info@madeinbunny.org oppure cliccare al seguente link:
Il direttivo di Made in Bunny Odv
DiFabio

NUOVO REGOLAMENTO PER LA TUTELA DEL BENESSERE DEGLI ANIMALI – #cambiamoleregole

SUL NOSTRO SITO, DAL 5 MAGGIO 2019, E’ PRESENTE UNA BOZZA DI NUOVO REGOLAMENTO PER LA TUTELA DEL BENESSERE DEGLI ANIMALI, DA PROPORRE AI CANDIDATI ALLE PROSSIME ELEZIONI AMMINISTRATIVE. QUESTO E’ IL MOMENTO DI AGIRE.

Le Elezioni Comunali 2021 si terranno il 3 e 4 ottobre nei comuni delle regioni a statuto ordinario e Friuli Venezia Giulia. Il rinvio in autunno è stato deciso a causa del perdurare dell’emergenza epidemiologica da COVID-19.  Si andrà al voto il 19 e 20 settembre nel comune di Ayas in Valle d’Aosta, il 10 ottobre nei comuni del Trentino-Alto Adige ed il 10 e 11 ottobre nei comuni della Sardegna e della Sicilia. Complessivamente, considerando tutte le regioni, sono interessati gli elettori di 1.342 comuni, di cui 1.154 appartenenti a regioni a statuto ordinario e 188 a regioni a statuto speciale.

MADE in BUNNY O.d.v. propone per questa occasione una bozza di Nuovo regolamento per la tutela degli animali, redatto e pubblicato dalla nostra Serena Dentici lo scorso 5 maggio 2019, revisione luglio 2021 con la collaborazione della nostra Deborah Mezzetti, che può essere scaricato e proposto ai candidati alle posizioni delle rispettive liste.

Abbiamo la possibilità di sottoporre il regolamento per costruire, ognuno nel proprio comune di residenza, il futuro dei nostri amici animali.

Questo è il momento, cambiare si può, cambiare si deve!!!

scarica qui il nuovo regolamento

 

Per ulteriori informazioni oppure per proporre modifiche e/o integrazioni, compila il form qui di seguito.

    DiFabio

    FINALMENTE IL LIETO FINE PER GIOIA E JO

    Quella che stiamo per raccontarvi è la storia a lieto fine di Joseph (che oggi si chiama Jo) e Gioia, due coniglietti che facevano parte della colonia all’interno del parco Franco Agosto di Forlì.
    Entrambi sono stati recuperati durante le delicatissime operazioni di cattura da parte dei volontari che generosamente donano quotidianamente il loro prezioso tempo nel prendersi cura di tutte le creature presenti nel parco.
    Tali operazioni si sono rese necessarie per visitare, vaccinare e sterilizzare le femmine.
    I due piccoli protagonisti di questa storia, presentavano sin da subito problemi di mobilità alle zampe e il maschietto era anche ferito ad un occhio.
    Una volta prestate le cure necessarie, per le quali fu istituita anche una raccolta fondi per far fronte ai costi di visite esami e terapie, i volontari si resero conto che Joseph e Gioia non avrebbero potuto più vivere nel parco insieme agli altri ma necessitavano di una casa con persone che si sarebbero presi cura di loro per sempre.
    Gioia è stata a lungo curata ed amata dalla nostra preziosa Maria Grazia Reggiani, mentre di Jo si è presa cura Alice Bezzi, volontaria del parco di Forlì.
    Oggi possiamo felicemente comunicarvi che Joseph e Gioia sono stati adottati da due persone meravigliose.
    La prima è Alice Bezzi, che ha adottato Jo dopo averlo rimesso in piedi e reso pronto per un’adozione… Si era instaurato un legame che non poteva più essere interrotto. ❤
    La seconda è Katia Betti che ha adottato la piccola Gioia ed a cui garantirà una vita stupenda ed un compagno pelosetto.
    Siamo immensamente felici per questo lieto fine e tutti noi auguriamo una buona vita ai piccoli e alle loro mamme Lapine speciali!
    E ringraziamo ancora tutti coloro che hanno reso questo possibile.
    DiFabio

    “Anche io so farti compagnia” – Rubrica adozioni su Radioveg.it

    Cari amici,

    come saprete, RadioVeg.it ci offre uno spazio nel loro palinsesto per la rubrica “Anche io so farti compagnia” (sì, proprio come la petizione!) in cui presentare ogni volta un coniglietto in cerca di casa tra quelli da noi gestiti e quelli delle Associazioni e dei Volontari facenti parte della nostra rete di collaborazione.

    Se però avete perso qualche appuntamento, o se volete riascoltarli, alla pagina https://www.radioveg.it/associazioni/anche-io-so-farti-compagnia/ troverete il podcast delle puntate precedenti.

    Ad oggi, potete riascoltare i seguenti contenuti:

    • l’intervista alla nostra Vicepresidente Serena D., che racconta un importante traguardo che è stato raggiunto al Parco Urbano F. Agosto di Forlì che aprirebbe uno spiraglio sulla possibilità che anche i coniglietti siano riconosciuti a tutti gli effetti animali da compagnia.

    • Una bella presentazione della rubrica adozioni, a cura della nostra coordinatrice Paola C., in cui si introduce la rubrica, partendo da una breve ma approfondita presentazione del coniglio come animale da compagnia, con piccoli ma fondamentali consigli per la corretta gestione.

    Di volta in volta, la pagina verrà implementata con i nuovi appuntamenti.
    Quindi se non riuscite ad ascoltare la diretta, o se volete risentire la puntata cliccate su https://www.radioveg.it/associazioni/anche-io-so-farti-compagnia/

    E, se non lo avete ancora fatto, potete firmare la petizione per aiutarci in questo cammino cliccando qui.

    Inoltre potete sostenere il nostro lavoro con una donazione cliccando qui.

    Buon ascolto!

    DiFabio

    Fase di avvio della gestione della colonia del parco urbano di Forlì

    Questa mattina alle ore 7 presso il Parco Urbano di Forlì, sono iniziate le attività per la gestione della colonia di conigli.

    I cittadini volontari di Forlì e limitrofi ed i volontari di Rimini Vegan, hanno provveduto a spostare la maggior parte dei conigli presenti nei 3 recinti dei “frutti perduti” in un unico recinto. Questa operazione è essenziale per l’avvio delle attività di vaccinazione e sterilizzazione degli esemplari, che avranno luogo a partire dal prossimo week end, in quanto ne permetterà la suddivisione tra maschi, femmine sterilizzate e femmine intere, utile ad un primo controllo delle nascite.

    In questi giorni abbiamo stilato delle linee guida condivise sulle procedure da seguire, insieme agli Enti coinvolti (Amministrazione Comunale ed AUSL di competenza) e con l’ausilio di un medico veterinario specializzato in animali esotici di nostra fiducia. Le catture, a cura dei volontari da noi individuati, avverranno nei week end. Verrà eseguito subito il sessaggio e verranno rilasciate immediatamente le femmine incinta e quelle in allattamento. Tutti gli altri verranno stallati nel capanno del Parco, nelle gabbie da 1 metro da noi fornite ed idonee alla stabulazione, con pulizia e gestione da parte dei volontari, fino al lunedì mattina, momento in cui i medici veterinari procederanno a visita e vaccinazione degli esemplari apparentemente sani, con rilascio immediato nel recinto di competenza. Gli esemplari visibilmente affetti da mixomatosi verranno presi in carico dall’AUSL e dall’IZS. A questo proposito ricordiamo che la mixomatosi è una malattia devastante per il coniglio ma assolutamente innocua per esseri umani ed altri animali. Oltre ai sintomi prettamente respiratori, crea danni quali la splenomegalia (ingrossamento patologico della milza) che portano un soggetto, anche apparentemente guarito ma che ricordiamo comunque essere in grado di infettare esemplari sani non ancora vaccinati, alla morte nel giro di pochissimo tempo ed in modo molto doloroso, vivendo per quel breve lasso di tempo con deformità che ne compromettono fortemente la qualità di vita. Abbiamo tentato di farci autorizzare alla gestione di una infermeria per provare a curare anche i conigli con segni di mixomatosi, ma dato il regolamento di Polizia veterinaria vigente, l’ordinanza emessa il 13 agosto che istituisce la “zona infetta” in tutta l’area del Parco e le valutazioni obiettive appena riportate sulla qualità di vita dei conigli visibilmente malati, l’unica azione che ci è permessa è rappresentata dall’agire in deroga alla legge vigente e somministrare la vaccino-terapia ai soggetti apparentemente sani, in modo da bloccare l’insorgere del virus della mixomatosi e preservare almeno loro. L’indicazione legislativa è lo “stamping out”, ovvero la soppressione dell’intera colonia (sia soggetti sani che malati) nel raggio di 1,5 km dal focolaio.

    Le femmine intere saranno avviate a sterilizzazione appena terminato il periodo di monitoraggio post-vaccinazione, che sarà effettuato con le stesse modalità indicate prima. Una volta terminate le vaccinazioni dei conigli presenti ai frutti perduti, si continuerà con gli esemplari liberi nel parco, che verranno poi rilasciati nei recinti, in attesa della predisposizione di uno spazio più grande a loro riservato.

    Ringraziamo coloro che hanno fornito la propria disponibilità, poiché soltanto grazie a questo abbiamo potuto iniziare. Ci preme sottolineare che nonostante il nostro impegno e le nostre attività di sollecito, in assenza dei volontari non si sarebbe potuto avviare nulla. Continua quindi la ricerca di volontari che dedichino un po’ del loro tempo a questa sfortunata colonia, chiunque volesse e potesse aiutare, può contattarci tramite mail info@madeinbunny.org, inserendo nell’oggetto “Ricerca volontari Forlì”, oppure compilando l’apposito form sul nostro sito www.madeinbunny.org. Vi preghiamo di indicarci fin da subito se siete residenti a Forlì, il vostro livello di esperienza nella gestione dei conigli ed un recapito telefonico. Specifichiamo che anche senza esperienza si possono svolgere tante attività e che vi verrà fornito supporto e formazione (a distanza e sul campo).

    I cittadini volontari si occuperanno anche, tramite turnazione, della somministrazione di cibo, acqua, fieno e controllo visivo degli animali. In questi giorni, a seguito di nostro contatto, una delle aziende leader del settore dell’alimentazione per conigli da compagnia, ha deciso di supportare il nostro intervento tramite una fornitura gratuita di prodotti che arriverà nei prossimi giorni al Parco.

    Siamo in fase di stipula ufficiale di un Patto di Collaborazione a titolo gratuito con l’Amministrazione Comunale, alla quale abbiamo inoltre fornito una lista di attrezzature idonee da acquistare nel più breve tempo possibile per permettere la gestione della colonia nel rispetto etologico della specie. A questo proposito, ci auguriamo che non vengano MAI PIÙ a verificarsi episodi di danneggiamento, che creerebbero forte disagio prima di tutto ai conigli, in quanto verrebbe a mancare l’attrezzatura che in questo momento rappresenta la loro unica fonte di salvezza.

    Per noi tutto ciò non costituisce una vittoria, abbiamo chiesto ed avremmo voluto iniziare anni fa, evitando il ripetersi di un nuovo focolaio di mixomatosi che si è poi venuto a verificare, salvando l’intera colonia. Purtroppo questo non ci è stato permesso. Allo stato attuale il nostro lavoro può essere soltanto inquadrato come un “punto zero”, un momento in cui questa colonia inizia ad essere gestita nel migliore dei modi per far sì che il futuro di questi animali all’interno del Parco sia sereno e dignitoso.

    Seguiranno aggiornamenti con la consueta trasparenza.

    Grazie

    MADE in BUNNY O.d.v.

    DiFabio

    Un’idea speciale di MADE in BUNNY per parlare di animali ai bambini

    Presentiamo oggi il nostro progetto “MADE in BUNNY torna a scuola”, un progetto formativo rivolto alle classi IV e V della scuola primaria e della classe I della scuola secondaria di primo grado di tutti gli istituti italiani e finalizzato allo sviluppo nei ragazzi della corretta relazione uomo-natura, ed all’insegnamento del rispetto per ogni forma di vita.

    Saranno illustrati i comportamenti idonei alla corretta gestione di cani, gatti e conigli, che rappresentano statisticamente gli animali più frequenti nelle case degli italiani.

    Il progetto è stato pensato per parlare ai bambini e sarà raccontato proprio da una bambina – Martina -, scelta che Made in Bunny O.d.v. ha ritenuto importante, affinché si creasse un legame tra chi racconta e chi ascolta.

    Il progetto, già disponibile per le scuole che hanno fatto e che ne faranno richiesta, rappresenta per l’associazione una attività fondamentale per portare nelle famiglie le corrette informazioni per la gestione degli animali da compagnia nel rispetto delle loro necessità.

    Saranno trattati argomenti importantissimi per la gestione dei più comuni animali da compagnia, quali l’alimentazione (cosa dare e cosa assolutamente non somministrare ai nostri amici) e la gestione, ma saranno affrontati anche temi più delicati come la prevenzione dell’abbandono e del maltrattamento. Saranno anche accennate nozioni sul primo intervento in caso di rinvenimento di animali feriti o abbandonati.

    Made in Bunny O.d.v. metterà a disposizione delle scuole in modo assolutamente gratuito l’accesso al video-corso.

    Come fare, quindi, per richiedere il progetto? Basterà contattare via e-mail l’associazione, che rilascerà alle scuole ed alle classi interessate una password per l’accesso ai contenuti del video corso ed extra-credits; il progetto potrà essere fruito dalle scuole sia in modalità on line sia in presenza, oppure con un sistema misto. I docenti potranno seguire autonomamente il progetto con gli alunni o richiedere un supporto con la presenza di alcuni volontari di Made in Bunny O.d.v.. I docenti potranno contattare l’associazione anche successivamente alla visione per sviluppare una discussione sui contenuti appresi oppure organizzare attività integrative sui contenuti del corso.

    Made in Bunny non si ferma…. Attraverso l’ideazione e la realizzazione di questo corso intende coltivare nei più giovani – con simpatia e competenza – l’idea delle corrette regole di gestione ed incentivare il rapporto uomo-natura nel rispetto dei principi etologici.

    Le scuole interessate possono inviare una e-mail di richiesta a info@madeinbunny.org oppure iscriversi sul sito dell’associazione all’indirizzo https://www.madeinbunny.org/made-in-bunny-torna-a-scuola/

    Ulteriori approfondimenti saranno divulgati anche attraverso radioveg.it, nostro media partner, al quale abbiamo rilasciato un’intervista che sarà trasmessa più volte in radio, oltre che attraverso i nostri canali social.

    DiFabio

    CHIEDIAMO GIUSTIZIA PER I RESPONSABILI DEGLI ATTI VANDALICI CHE METTONO A RISCHIO LA SOPRAVVIVENZA DELLA COLONIA DI FORLÌ

    Abbiamo ricevuto, per le vie brevi, da parte del Comune la notizia che le gabbie trappola acquistate per il recupero e la cattura degli esemplari di coniglio sani per avviarli alle previste operazioni di vaccinazione e sterilizzazione, sono state irrimediabilmente distrutte e rese inutilizzabili.

    Sono state divelte le recinzioni dove sono presenti i conigli già sterilizzati e vaccinati causando la commistione tra esemplari sani e malati, maschi e femmine

    Di fatto c’è da cominciare tutto da capo.

    E’ la seconda volta che questi atti vandalici si ripetono.

    Ci preme sottolineare come questi atti NON SIANO ASSOLUTAMENTE ACCETTATI E CONDIVISI dalla nostra associazione, che si è sempre esposta in prima persona per la risoluzione della questione ed era arrivata al punto di poter colloquiare con Comune e AUSL al fine di trovare procedure che rendessero possibili sistemi alternativi di gestione della colonia che non fosse l’abbattimento tout court.

    E ci eravamo riusciti.

    Grazie a questi atti vandalici (perché di questo si tratta) il Comune sta perdendo fiducia in quanto nel corso degli anni avevamo imbastito, con il serio rischio che chiuda ogni comunicazione costruttiva con le Associazioni e proceda per la via dell’abbattimento di massa.

    Stiamo cercando con enorme fatica di riaprire le comunicazioni con il Comune e speriamo vivamente, per il bene della colonia presente, di poterci riuscire.

    Ai vandali che hanno compiuto questo gesto chiediamo di mettersi allo scoperto, di interagire in maniera adulta e responsabile e se hanno qualche idea propositiva per la salvezza di quei conigli di tirarla fuori. Agire in modo vandalo e illegale non porterà di certo alla salvaguardia della colonia, anzi, avrà come unica via l’inasprimento delle posizioni che non porterà a nulla di efficace.

    Ricordiamo che  Comune ha già provveduto a emettere ordinanza per dichiarare il parco “zona infetta”, con le conseguenze che tutti sappiamo.

    Questa per noi è una sconfitta enorme, avevamo pianificato e dettagliato ogni singola operazione e le autorità erano concordi di agire per la salvaguardia del maggior numero di esemplari.

    Grazie ad episodi di questo calibro, portati avanti da persone incuranti di quanto era già stato fatto, i nostri sforzi e quelli della cittadinanza attiva e consapevole saranno andati perduti.

    Ci dissociamo pubblicamente da questi atti compiuti, che non rispecchiano in alcun modo il modo di operare dell’associazione MADE in BUNNY Odv, che anzi si è sempre operata per aprire un dialogo costruttivo con le Autorità.

    E ci dissociamo pubblicamente anche da chi sa e non parla, non denuncia: sono ugualmente responsabili.

    MADE in BUNNY O.d.v.

    DiFabio

    Nostro riscontro all’ordinanza emessa il giorno 13/08/2020 dal Comune di Forlì

    COMUNICATO SULLA COLONIA DI CONIGLI STANZIALI NEL PARCO URBANO “FRANCO AGOSTO” DI FORLÍ

    In relazione all’ordinanza emessa il giorno 13/08/2020 dal Comune di Forlì, che di fatto costituisce misure di polizia veterinaria e l’istituzione della “zona infetta” in tutta l’area del Parco Urbano, MADE in BUNNY O.D.V. ha provveduto in data odierna ad inviare agli organi competenti la comunicazione riportata in allegato.

    Specifichiamo che l’ordinanza ha avuto seguito dopo il rinvenimento di tre conigli deceduti, per cui è stata accertata dall’Istituto Zooprofilattico la presenza di mixomatosi.

    MADE in BUNNY O.D.V. chiede la salvaguardia della colonia di conigli e che sia resa decorosa e vivibile la loro permanenza al Parco Urbano.

    Resta ferma la nostra volontà di continuare le operazioni già iniziate con la preziosa collaborazione dei cittadini volontari e portare a termine il cosiddetto “Progetto Parchi” da noi presentato in un’ottica di tutela dell’intera colonia.

    QUESTO È IL MOMENTO DI AGIRE.

    Di seguito la nostra lettera trasmessa oggi 15 agosto 2020 alle ore 15:20.

     

     

    DiFabio

    #cambiamoleregole

    SUL NOSTRO SITO UNA BOZZA DI NUOVO REGOLAMENTO PER LA TUTELA DEL BENESSERE DEGLI ANIMALI, DA PROPORRE AI CANDIDATI ALLE PROSSIME ELEZIONI AMMINISTRATIVE. QUESTO E’ IL MOMENTO DI AGIRE.

    Le Elezioni Amministrative 2019 si terranno domenica 26 maggio in 3.783 comuni appartenenti alle regioni a statuto ordinario, Friuli Venezia Giulia e Trentino-Alto Adige. Il turno di ballottaggio è fissato per domenica 9 giugno, mentre si andrà alle urne il 16 giugno in 29 comuni della Sardegna.

    MADE in BUNNY O.d.v. propone per questa occasione una bozza di Nuovo regolamento per la tutela degli animali, redatto dalla nostra Serena Dentici, che può essere scaricato e proposto ai candidati alle posizioni delle rispettive liste.

    Abbiamo la possibilità di sottoporre il regolamento per costruire, ognuno nel proprio comune di residenza, il futuro dei nostri amici animali.

    Questo è il momento, cambiare si può, cambiare si deve!!!

    scarica qui il nuovo regolamento

    Per ulteriori informazioni oppure per proporre modifiche e/o integrazioni, compila il form qui di seguito.

      Follow by Email