Archivio per Categoria Petizione

DiFabio

#cambiamoleregole

SUL NOSTRO SITO UNA BOZZA DI NUOVO REGOLAMENTO PER LA TUTELA DEL BENESSERE DEGLI ANIMALI, DA PROPORRE AI CANDIDATI ALLE PROSSIME ELEZIONI AMMINISTRATIVE. QUESTO E’ IL MOMENTO DI AGIRE.

Le Elezioni Amministrative 2019 si terranno domenica 26 maggio in 3.783 comuni appartenenti alle regioni a statuto ordinario, Friuli Venezia Giulia e Trentino-Alto Adige. Il turno di ballottaggio è fissato per domenica 9 giugno, mentre si andrà alle urne il 16 giugno in 29 comuni della Sardegna.

MADE in BUNNY O.d.v. propone per questa occasione una bozza di Nuovo regolamento per la tutela degli animali, redatto dalla nostra Serena Dentici, che può essere scaricato e proposto ai candidati alle posizioni delle rispettive liste.

Abbiamo la possibilità di sottoporre il regolamento per costruire, ognuno nel proprio comune di residenza, il futuro dei nostri amici animali.

Questo è il momento, cambiare si può, cambiare si deve!!!

scarica qui il nuovo regolamento

 

Per ulteriori informazioni oppure per proporre modifiche e/o integrazioni, compila il form qui di seguito.

DiFabio

Il calendario degli eventi

– GLI EVENTI CONIGLIOSI PER IL NATALE –

Il Natale si avvicina, e le associazioni vi aspetteranno con tanti bei pensierini da regalare, presso i loro eventi informativi oppure nelle loro pagine shopping!!!

MADE in BUNNY vi ricorda che è importante partecipare ad un evento, perché significa contribuire alle spese mediche ed alle cure in carico alle associazioni per la gestione dei nostri amati pelosetti.

Avrete inoltre la possibilità di firmare la petizione “ANCHE IO SO FARTI COMPAGNIA” per riconoscere al coniglio il diritto di essere un PET.

Alzate il volume, guardate il video e buon divertimento!!!

 

 

 

Giornata di raccolta firme – MADE in BUNNY – San Cesareo

Domenica 16 dicembre 2018 dalle ore 10:30 alle ore 19:30

presso “L’isola dei Tesori – Centro Commerciale La Noce – San Cesareo”

https://www.facebook.com/events/2361985973922608/

 

 

Mercatino di Natale 2018 – Prato – Il Prato dei Conigli

Domenica 16 dicembre 2018 dalle ore 14:00 alle 17:00

Centro di Scienze Naturali – Via di Galceti 74 Prato

https://www.facebook.com/events/341794286374336/

 

 

Mercatino Lapino Solidale di Natale 2018 – Verona – La Voce dei Conigli

Domenica 16 dicembre 2018 dalle ore 13:30 alle 19:30

Hotel La Pergola Grezzana – Via La Guardia 1 (Verona)

https://www.facebook.com/events/1844470875606429/

 

 

MADE in BUNNY Christmas on the road – Sabbioneta

Domenica 16 dicembre dalle ore 09:30 alle ore 22:30

Piazza Ducale – Sabbioneta (MN)

https://www.facebook.com/events/1135253156651906/

 

 

Due Orecchie e un Codino – Bologna – Follow the Bunny

Venerdì 21 dicembre alle ore 20:30

Locanda Corte Roveri – Via delle Biscie, 35, 40138 Bologna (BO)

https://www.facebook.com/Follow-the-Bunny-Segui-il-Coniglio-207538489258516/

 

 

Vi ricordiamo infine la raccolta fondi Vaccini per il 2019

dell’associazione “Il Prato dei Conigli”, che potrete seguire qui:

https://www.facebook.com/donate/2016319511795380/294120317901615/

 

🐰 Seguiteci su www.madeinbunny.org 🐰

 

DiFabio

Firmate la petizione contro l’abbandono dei conigli!!! Il video di Angelica Massera

Vorremmo ringraziare con tutto il cuore la bravissima e bellissima attrice Angelica Massera per aver firmato ed accettato di condividere la nostra petizione “Anche io so farti compagnia” (https://www.change.org/p/anche-io-so-farti-compagnia-per-lo…) e di averci dedicato un video stories sul suo profilo Instagram  https://www.instagram.com/angelicamasseraofficial/?hl=it  che vi riproponiamo qui di seguito:

 

Invitiamo chi non lo avesse già fatto, a firmare la petizione e a ringraziare Angelica con tante condivisioni del post e tanti like sulla sua pagina https://m.facebook.com/profile.php…
Grazieeee

“🐰 Il coniglio è il terzo animale da compagnia nelle case italiane, ed il numero di abbandoni è altrettanto alto. Molto spesso i conigli vengono comprati come “regalo” per i bambini ma, proprio come un giocattolo, quando non piace o “non funziona più” perché si ammala, lo si abbandona con la convinzione che possa cavarsela da solo e che in fin dei conti un prato è il suo habitat naturale.

Ma bastano pochi conigli in un parco perché dopo qualche tempo ce ne siano 5 mila! E 5 mila conigli vuol dire purtroppo 5 mila morti per malattie da sovraffollamento.

Anche le associazioni sono strapiene di conigli di tutti i tipi, trovatelli, restituzioni, abbandoni….

E’ ora di dire basta.

Firma la petizione “anche io so farti compagnia”. Per lottare contro l’abbandono dei conigli, istituire un’anagrafe cunicula obbligatoria con microchippatura e punire più severamente tutti quelli che abbandonano gli animali e per permettere a chi li ama di considerarli membri della famiglia.

…perché la vita è un dono, per tutti, non un diritto da conquistare.”

DiFabio

End The Cage Age

Anche MADE in BUNNY Odv sostiene l’opera di Animal Equality insieme ad altre organizzazioni nella raccolta firme dell’iniziativa dei cittadini europei per chiedere la fine dell’uso delle gabbie

Importante sostenere ogni iniziativa, lottare uniti su molteplici fronti, fare il massimo per i nostri amati animali.

Sulla base di questo principio MADE in BUNNY Odv sceglie di aderire alla raccolta firme End The Cage Age: un milione di firme raccolte in tutta l’Europa entro un anno.

Obiettivo ambizioso ed assolutamente raggiungibile grazie all’impegno di ognuno di noi. MADE in BUNNY Odv sta già raccogliendo le firme nei propri eventi, affiancando questa raccolta alla petizione “Anche Io So Farti Compagnia” organizzata per lottare contro l’abbandono dei conigli, giunto a livelli importanti negli ultimi anni, tanto da generare situazioni di criticità per sovraffollamento lapino nei parchi di diversi comuni italiani.

Nel seguito si riporta una descrizione dettagliata della presentazione dell’iniziativa e della situazione attuale degli animali negli allevamenti intensivi in Europa.

 

Dopo Bruxelles e la presentazione al Parlamento Europeo, Animal Equality e le altre 18 ONG della coalizione italiana presentano l’iniziativa al Parlamento con una mostra dedicata che resterà accessibile fino al 19 ottobre

Siamo in diretta dal Parlamento Europeo per un'importantissima iniziativa che si chiama End The Cage Age ovvero "Mettiamo fine all'era delle gabbie". Unisciti al movimento e contribuisci anche tu a porre fine alla costrizione delle gabbie per milioni di animali. Per farlo basterà la tua firma certificata sulla petizione che trovi nel link qua sotto.Non perdere la possibilità di fare la differenza!http://animal-equality-it.endthecageage.eu

Pubblicato da Animal Equality Italia su Martedì 25 settembre 2018

Nell’Unione europea sono almeno 300 milioni gli animali allevati in gabbia ogni anno.

Nel nostro Paese circa 50 milioni di animali – conigli, galline, scrofe, vitelli e quaglie – sono costretti a vivere in spazi estremamente ristretti: un foglio A4 per galline e conigli, l’area di uno smartphone per le quaglie, e sbarre così strette da non potere girare su se stesse e prendersi cura dei propri piccoli per le scrofe. Questi animali trascorrono gran parte o tutta la loro vita senza poter esprimere i comportamenti che sono per loro naturali: le galline non possono stendere le ali, i conigli non possono stare sulle zampe posteriori o stendersi lateralmente, le quaglie non possono volare, le scrofe grufolare e preparare il nido per i loro piccoli.

Secondo il movimento europeo dei cittadini che lavora per migliorare le condizioni di vita degli animali, l’uso delle gabbie negli allevamenti è una barbarie istituzionalizzata e del tutto anacronistica. Per questo il movimento si è raccolto compatto nella più grande coalizione mai riunitasi per un’iniziativa europea dei cittadini. End the Cage Age comprende, infatti, più di 130 associazioni, di cui 19 in Italia, e ha già raccolto oltre 100.000 firme in tutta l’UE.

Oggi l’iniziativa è stata ufficialmente lanciata nel nostro Paese e presentata a Roma nel corso della conferenza stampa che ha visto la partecipazione del Ministro della salute Giulia Grillo. Sono intervenuti anche l’eurodeputata Eleonora Evi (M5S), l’On. Ilaria Fontana (M5S) e la Senatrice Loredana De Petris (LeU) presidente del Gruppo Misto, nel complesso di Vicolo Valdina, presso la Camera dei Deputati.

Il Ministro Grillo ha visitato la mostra e ha firmato la petizione europea dichiarando: “Questo è un tema importante e di salute pubblica in quanto il mio Ministero si occupa anche della parte veterinaria e del benessere degli animali. Parliamo di esseri senzienti che provano gioia e dolore: questo è riconosciuto dalla scienza e si riflette nelle nostre scelte. C’è bisogno di maggiore attenzione sia da parte dell’opinione pubblica che della politica. E’ un tema a cui noi siamo molto attenti da sempre e vogliamo rispondere in tutti i modi possibili a questa richiesta. Ci sarà un impegno da parte di questo Ministero nel vigilare e lavorare sul benessere degli animali, promuovendo quelle politiche che vadano in questa direzione. Mi auguro che questa iniziativa dei cittadini raggiunga l’obiettivo prefissato di un milione di firme”.

La mostra resterà aperta al pubblico fino alle 14 del 19 ottobre (dalle 10 alle 18, il 17 e 18 ottobre con ultimo ingresso alle 17,30 e dalle 10 alle 14 il 19 ottobre con ultimo ingresso alle 13,30)

Firma la petizione

 

In Italia hanno aderito 19 associazioni alla campagna: Amici della terra Italia, Animal Aid, Animal Equality, Animal Law, Animalisti Italiani, CIWF Italia Onlus, Confconsumatori, ENPA, Il Fatto Alimentare, LAC – Lega per l’abolizione della caccia, LAV, Legambiente, Lega Nazionale per la Difesa del Cane, LEIDAA, Jane Goodall Institute Italia,OIPA, Partito Animalista, Terra Nuova, Terra! Onlus.

(Cit. Animal Equality)

DiS D

MIB On the road

Giornata Flegrea 2017 a Bacoli (NA)

Mondo Carota Party 2017

Prato dei Conigli- Rosicchiando a Natale 2017

Raccolta firme petizione “Anche io so farti compagnia” a San Cesareo- Isola dei Tesori

Maratona di Roma 2018

Raccolta firme petizione “Anche io so farti compagnia” presso la clinica veterinaria Animal Farm, Trieste.

Raccolta firme petizione “Anche io so farti compagnia” Piazza del Popolo- Roma

Raccolta firme petizione “Anche io so farti compagnia” in collaborazione con Follow the Bunny- Bologna

Sabbioneta 2018

Raccolta firme petizione “Anche io so farti compagnia” presso il negozio Beatiful Pets di Torino di Pierangela Coda

Lungotevere 2018

Raccolta firme petizione “Anche io so farti compagnia” presso il negozio Pyramid di Viale XX Settembre, 19 a Trieste.

 

MIB a 4 Zampe in Villa Lucca- Ottobre 2018

Raccolta firme petizione “Anche io so farti compagnia” e supporto alla campagnia dei cittadini europei “End the cage age”.

 

Raccolta firme petizione “Anche io so farti compagnia” presso il “Caffè Retrò”, Viale XX Settembre, 16 Trieste.

 

Sagra del Seitan- Vegan Festival settembre 2018- Firenze

 

 

Raccolta firme petizione “Anche io so farti compagnia” presso il negozio Beauty Farm di Sara Massarutto, Via Belpoggio 28/d, Trieste.

 

Mondo Carota Torino ottobre 2018

 

Raccolta firme petizione “Anche io so farti compagnia” bar gelateria Madison, Viale XX Settembre, 8 Trieste

 

Oktoberfest Vicenza Ottobre 2018

DiS D

Cosa significa “vivere con un coniglio?”

Una domenica, a tavola fra amici, ho sentito dire questa frase: “abbiamo necessità di coinvolgere nella petizione più persone possibile, anche chi non ha un coniglio”.

Ciò che ho sentito quel giorno, mi ha fatta riflettere.

E, dato che per lavoro faccio la fotografa, quale modo migliore di dimostrare a tutti quanto i conigli siano animali domestici meravigliosi, se non con l’immediatezza delle immagini e delle interviste a chi un coniglio ce l’ha già?!

Così nasce questo progetto, chiamato “COSA SIGNIFICA VIVERE CON UN CONIGLIO”, che mi auguro aiuti a raccogliere quante più firme possibile per la petizione.

Claudia.

 

Per Roberta vivere con un coniglio significa…

Foto di Roberta S.

“Ma quanto sono grossi!”

“Ma questi non sono conigli!”
“Ma sono quelli che si mangiano?”
“Ma non li puoi tenere in casa!”
Sì, gli XL sono i conigli “che si mangiano”. Sono grossi, pesanti e bellissimi. E hanno un cuore grande quanto loro.
Caramella è stata ritrovata in un campo, ad appena un mese: la sua curiosità e la sua intraprendenza le hanno probabilmente salvato la vita, portandola a scappare dalla gabbia di un allevamento casalingo.
Oggi, a quasi 5 anni, condivide lo spazio di un bilocale con due maschioni suoi pari, Giorgio e Jon Snow, tutti salvati da allevamenti… Ma è lei la padrona di casa indiscussa. La prima a mangiare, la prima ad uscire in giardino, la prima a salutarci al mattino e a godere delle nostre coccole. E, quando non arrivano, viene a prendersele: in qualunque momento lei voglia, dobbiamo interrompere ciò che stiamo facendo per accarezzarla.
In molti pensano che un coniglio XL non sia in grado di dare affetto, o di vivere in una casa… Ma, a suo modo, ognuno dei miei tre mega-nigli è un animale speciale. Ognuno comunica a suo modo: Mella sembra quasi parlare, a volte; Giorgio è sempre presente quando c’è bisogno di pace e consolazione e Jon ha la curiosità e la meraviglia di un bambino. 
La nostra casa è casa loro, e la abitano con gioia. La nostra vita, senza di loro, non sarebbe la stessa. Le nostre giornate sarebbero più vuote… e così il nostro cuore. 
Aprite il vostro mondo a un coniglio. Aprite la vostra casa a un coniglio grande, gigante, cui nessuno dà una seconda occhiata perché “troppo grosso per stare in casa”.
Sfatate questo mito. Vi assicuro che non vorrete più tornare indietro.

 

 

Per Maristella vivere con un coniglio significa…

Foto di Maristella – PP Eye’n Light Photography

Per me vivere con un coniglio significa prendersi cura di un animaletto così dolce e così poco rispettato ancora; un coniglio è silenzioso ma imparare a capire il suo linguaggio non è impossibile: un coniglio a cui si dà completa libertà di esprimersi in famiglia farà sì che vi farà le feste al vostro ritorno, vi darà i bacini per farvi capire che vi vuole bene, vi aspetterà quando tornate dal lavoro davanti alla porta di casa dopo aver sentito il rumore della vostra auto.

Sanno dare amore infinito… Ed hanno diritto di riceverne anche!

Pur essendo una preda in natura, quando si fiderà di voi vi volterà le spalle senza paura di essere tradito.

 

Per Emanuela vivere con un coniglio significa…

Foto di Emanuela Bresciani – PP Eye’n Light Photography

Sei storto tu, sono storta pure io…vedi?

Affrontiamo la “stortità” insieme.

Tanto lo sappiamo che è sempre in salita e questa cosa non possiamo cambiarla totalmente.

Però possiamo prendere le terapie con l’uvetta! Ah si, quello si!

Mr Fellini

 

Per Alessia vivere con un coniglio significa…

Vivo con conigli da quando avevo 10 anni, ed ora ne ho 31. Vivere con un coniglio mi ha cambiato la vita, me l’ha resa stupenda e piena di gioia. Anche quando tutto va male, a me basta guardare i miei conigli e mi sento meglio.

Vivendo con un coniglio impari che non devi arrenderti mai, che qualsiasi ostacolo va superato con testardaggine. Impari a osservare molto perché devi capire in fretta se stanno male perché poi potrebbe esser troppo tardi.

Impari ad avere pazienza perché ognuno di loro ha il suo carattere e a volte ti distruggeranno cose a cui tenevi , ti faranno dispetti o faranno i bisognini in giro per casa, ma vivendo con loro nulla ti importa perché basta una loro leccatina e dimentichi tutto.

Vivere con un coniglio ti fa capire che non esistono animali di serie B, tutti hanno diritto di essere amati e rispettati. E chi mi dice che i conigli non sanno dare amore come cani o gatti… beh, non ha proprio capito che i conigli sono esseri speciali e meravigliosi, e loro ti daranno tutto il loro amore, se tu glielo permetterai.

Io sono felice ed onorata di condividere la mia vita con i miei 3 conigli Mia, Zoe e Honey, loro sono fortunate perché hanno me, ma ci sono tanti loro amici che questa fortuna non ce l’hanno.

Per David vivere con un coniglio significa…
Vivere con un coniglio significa… Vivere con un Amico…

Nell’immensa totalità dell’infinito significato che ha questa parola.

Non parla, ma attraverso i suoi occhi potrai ascoltare le più belle parole d’amore.

Jüröjin

 

Per Elisabetta vivere con un coniglio significa…

Ho pensato molto a cosa significa vivere con un coniglio, su due piedi non è facile rispondere a questa domanda, non perché sia difficile ma per le troppe emozioni, per i tanti ricordi che affiorano, per tutto ciò che si prova a vivere con queste meravigliose creature.

Quando si vive VERAMENTE con loro, rispettando nel miglior modo possibile la loro natura, il loro essere, quando non si fa distinzione tra cane gatto e coniglio beh si apre un mondo nuovo da esplorare!

Un mondo fatto da sentimenti che spesso ti travolgono, gioia, amore, paura, ansia sono solo una piccola parte di quello che si prova ogni giorno.

Un mondo fatto di silenzio, di sguardi che all’inizio si fatica a capire ma poi diventano lunghi discorsi. Un mondo fatto di pazienza, tanta!

Daisy mi ha salvata, lei entrata a gamba tesa nella mia vita, dal primo sguardo mi ha rapito il cuore, dal primo giorno mi ha dato gioia e amore.

Daisy è dolce, ruffiana, intelligente molto intelligente, è ostinata, birbante, curiosa, è una gran coccolona e molto molto coraggiosa. Per vivere con un coniglio bisogna essere preparati e predisposti ai cambiamenti perché nulla sarà come prima ma molto molto meglio!

 

Per Rosy vivere con un coniglio significa…

Foto di Rosy Falzone – PP Eye’n Light Photography

Le sensazioni che ho provato al momento di prendermi cura e darmi completamente a Mawi, sono paragonabili solo alla nascita dei miei figli!

Felicità, emozione, tenerezza… paura!

Un mix di sentimenti ed emozioni che a volte non si riescono a spiegare…. soprattutto a chi non ha mai avuto compagni di avventure così silenziosi, ma recettivi come pochi altri!

Mawi era fuori da un supermarket, in un trasportino per gatti, e solo l’aver raccolto le chiavi cadute per sbaglio ha fatto in modo che potessi accorgermi di quel fagottino meraviglioso silenzioso e impaurito!

Cosa faccio? (ho pensato…)

Ci provo…. la porto a casa… cominciano le ricerche disperate in internet, opinioni, richieste nei vari gruppi… insomma, cerco di prevenire tutto ciò che di negativo potrebbe farla stare male!

Uscire tutti i giorni e avere nei miei pensieri l’idea fissa: non devo dimenticare di raccogliere erbetta.

Tornare dal negozietto di frutta e verdura sempre carica di vegetali per lei… dove il fruttivendolo ti mette sempre da parte le leccornie vegetali per lei (e mai per noi!!)

Andare a dormire tutti i giorni con l’ idea… speriamo che Mawi non stia male stanotte, cosciente che nessun veterinario la potrebbe visitare in caso di necessità (vivere in Messico non è sempre così paradisiaco come sembra…. non per i nostri amici lapini).

E’ stato un rischio fin dal primo giorno.

Ero perfettamente cosciente di tutte le difficoltà, ma ci abbiamo provato… ogni singolo giorno che abbiamo condiviso!

Mawi era speciale… desiderosa di coccole, mai schiva, sempre in braccio! Si fidava… e noi eravamo completamente rincitrulliti per lei!

E dopo un anno e due mesi…. è andata via… senza preavvisi… senza sintomi…. un po’ di noi con lei!

Mawi la piccola messicana…. la gioia pura… la mia piccola antennina sky.

 

Per Elena vivere con un coniglio significa…

Da quando ero piccola ho sempre sentito una forte connessione con il coniglio come animale, e crescendo ho capito che era una compagnia di cui sentivo il bisogno.

Dopo il mio primo coniglio ho imparato ad osservare il comportamento della creaturina e ho scoperto un sacco di cose che hanno alimentato questa forte attrazione e connessione.

Dopo il mio secondo coniglietto mi si è smosso un grande cambiamento e ho preso la decisione di adottare Leone. È la prima esperienza di adozione che faccio, e devo dire che questa prima settimana è andata benissimo!

Ho preso molto a cuore il gesto dell’adozione perché è davvero emozionante sapere che il tuo compagno, ha passato esperienze dolorose e tu hai la fortuna di poter far capire a lui che nella sua vita non è solo e che c’è tanto amore anche per lui.

Lui fa parte di me e io faccio parte di lui… siamo due vite della stessa importanza.

Non esiste una vita che valga di meno su questo pianeta…

 

Per Monica vivere con un coniglio significa…

Foto di Gabriele Fogli – PP Eye’n Light Photography

Vivere con un coniglio può aprirti un mondo. A me è successo, il mio primo coniglio ha segnato l’inizio di una nuova consapevolezza, di un modo nuovo di vedere il mondo intorno.

Il coniglio ti insegna ad avere pazienza, a rispettare i tempi altrui, ti insegna a capire e a comunicare con i silenzi… i conigli non parlano la nostra lingua, ma possono conoscere molto bene il nostro cuore.  A me hanno insegnato che tutti gli animali meritano lo stesso rispetto e che condividere la vita con loro non è affatto diverso dal vivere con un cane o un gatto, che la differenza sta solo negli occhi di chi guarda.

La maggior parte della gente inorridisce (giustamente) quando si parla della mattanza che avviene per il festival della carne di cane e gatto in oriente. Poi tutto tace.

Eppure Yulin è ogni giorno, qui da noi, per i conigli, come lui, che non sono considerati “animali da compagnia”. E’ quindi considerato normale farli nascere e “vivere” prigionieri, una breve e dolorosa vita, in attesa di essere uccisi, per la loro pelliccia o perché diventino cibo.

Semola (e la sua compagna Clementina, altra XL) per i più è considerato carne da macello. Non è diverso da quelli che in questo momento stanno in gabbie minuscole, terrorizzati ,in mezzo ai loro escrementi o con le zampe su grate che gli provocano dolore. Seguendo la scelta di tante persone che stanno leggendo, lui doveva essere uno di loro. Niente coccole, niente salti, niente corse, niente nanne sul lettone…niente amore.

Quindi mi chiedo…. è davvero così difficile vederlo diverso da un cane o da un gatto, che li accarezzate invece di mangiarli? Nessuno vuole morire.

Tutti provano dolore, paura… Tutti vogliono una carezza, tutti non chiedono altro di poter amare… e vivere. Niente di più. E ci insegnano che è meglio vivere con tanta più gentilezza e rispetto possibile, verso tutti gli animali….

E che non è mai troppo tardi per fare la scelta giusta.

Monica.

Per Valentina vivere con un coniglio significa…

Vivere con i conigli è stato un colpo di fulmine, l’inizio di un nuovo percorso di vita basato sul rispetto, sull’amore, sulla protezione e fiducia verso queste creature che donano allegria, felicità, serenità e lasciano un gran vuoto quando se ne vanno.

È magnetismo, è delicatezza, è attrazione, creando una dipendenza… non si riesce più a farne a meno.

È qualcosa di grande racchiuso in un batuffolo di pelo profumato,che poche persone comprendono.

Vivere con i conigli è semplicemente emozionarsi con piccoli gesti, perché dentro di loro c’ è l’ immenso.

 

Per Cinzia vivere con un coniglio significa…

Vivere con i conigli è un esperienza meravigliosa che mi ha fatto innamorare perdutamente di questi splendidi animali.

I conigli mi hanno cambiato la vita, mi hanno aperto il cuore, la mente e gli occhi…

I conigli ti insegnano a guardare il mondo in maniera diversa, ti insegnano ad ascoltare ed osservare, ti insegnano ad avere pazienza, ti insegnano il sacrificio, ti insegnano la forza, ti insegnano a dare il giusto peso alle cose, ti insegnano la sofferenza , ti insegnano la gioia, ti insegnano il rispetto per la vita.

I conigli mi hanno insegnato a provare l’amore nella sua forma più pura e vera.

Cinzia.

 

Per Martina vivere con un coniglio significa…

Se penso ai miei conigli, mi viene in mente il termine “scoperta”.

Mia madre ha trovato Cloe ad agosto 2017 in un campo da calcio. Mi ha chiamata dicendomi “guarda che torno a casa con un coniglio”. Ero esterrefatta al telefono perché non avevamo mai avuto esperienza con i conigli.

Avrei dovuto tenerla in stallo in vista di una adozione.

Solo che con il tempo io e lei siamo diventate simbiotiche. Io che non riuscivo a stare senza di lei e lei che mi vedeva come la sua mamma. Ho imparato a conoscerla, a interpretare i suoi atteggiamenti, a prendermi cura di lei. Così ho deciso di adottarla e di farla diventare mia. Non potevo immaginarmi una vita senza il suo ciuffo ribelle.

Poco tempo dopo ho preso coscienza che non poteva stare da sola a vita. E ho visto lui, Mirtillo. Trovato in una sacca da ginnastica vicino ad un cassonetto. Un coniglio gigante rispetto a Cloe ma ormai mi ero innamorata di lui.

Abbiamo fatto l’inserimento… beh, che dire… si sono amati subito!!

Lei più monella, lui di una bontà unica! Lui è tranquillo ma guai a chi tocca la Cloe. È molto protettivo nei suoi confronti. Sono dolci e non possono stare senza l’una dall’altro. E si, un coniglio nano e un XL possono tranquillamente andare d’accordo. Anzi un coniglio XL può essere un coniglio da compagnia come quello nano!

Tornassi indietro, rifarei TUTTO.

Non posso immaginarmi una vita senza di loro.

Sono i miei amori.

 

Per me vivere con un coniglio significa…

Per me, vivere con un coniglio, significa ridere ogni giorno.

Significa imparare una nuova lingua, fatta di sguardi, di musatine quando hanno fame, di leccatine per attirare l’attenzione, di ‘fusa’ quando ricevono le coccole, di corse e salti quando sono felici, di dormite nelle posizioni e nei luoghi più impensabili…

Significa imparare che non c’è un limite alla fantasia, che ogni giorno ti può sorprendere…

Significa, soprattutto, imparare da delle creature così piccole e delicate che la fiducia e il rispetto sono fondamentali nella vita, e quando decidono che si possono fidare di te, ti regalano dei momenti indimenticabili, perché ti fanno sentire accolto ed amato, nella loro famiglia.

Claudia