Archivio dei tag Petizioni

DiFabio

Fase di avvio della gestione della colonia del parco urbano di Forlì

Questa mattina alle ore 7 presso il Parco Urbano di Forlì, sono iniziate le attività per la gestione della colonia di conigli.

I cittadini volontari di Forlì e limitrofi ed i volontari di Rimini Vegan, hanno provveduto a spostare la maggior parte dei conigli presenti nei 3 recinti dei “frutti perduti” in un unico recinto. Questa operazione è essenziale per l’avvio delle attività di vaccinazione e sterilizzazione degli esemplari, che avranno luogo a partire dal prossimo week end, in quanto ne permetterà la suddivisione tra maschi, femmine sterilizzate e femmine intere, utile ad un primo controllo delle nascite.

In questi giorni abbiamo stilato delle linee guida condivise sulle procedure da seguire, insieme agli Enti coinvolti (Amministrazione Comunale ed AUSL di competenza) e con l’ausilio di un medico veterinario specializzato in animali esotici di nostra fiducia. Le catture, a cura dei volontari da noi individuati, avverranno nei week end. Verrà eseguito subito il sessaggio e verranno rilasciate immediatamente le femmine incinta e quelle in allattamento. Tutti gli altri verranno stallati nel capanno del Parco, nelle gabbie da 1 metro da noi fornite ed idonee alla stabulazione, con pulizia e gestione da parte dei volontari, fino al lunedì mattina, momento in cui i medici veterinari procederanno a visita e vaccinazione degli esemplari apparentemente sani, con rilascio immediato nel recinto di competenza. Gli esemplari visibilmente affetti da mixomatosi verranno presi in carico dall’AUSL e dall’IZS. A questo proposito ricordiamo che la mixomatosi è una malattia devastante per il coniglio ma assolutamente innocua per esseri umani ed altri animali. Oltre ai sintomi prettamente respiratori, crea danni quali la splenomegalia (ingrossamento patologico della milza) che portano un soggetto, anche apparentemente guarito ma che ricordiamo comunque essere in grado di infettare esemplari sani non ancora vaccinati, alla morte nel giro di pochissimo tempo ed in modo molto doloroso, vivendo per quel breve lasso di tempo con deformità che ne compromettono fortemente la qualità di vita. Abbiamo tentato di farci autorizzare alla gestione di una infermeria per provare a curare anche i conigli con segni di mixomatosi, ma dato il regolamento di Polizia veterinaria vigente, l’ordinanza emessa il 13 agosto che istituisce la “zona infetta” in tutta l’area del Parco e le valutazioni obiettive appena riportate sulla qualità di vita dei conigli visibilmente malati, l’unica azione che ci è permessa è rappresentata dall’agire in deroga alla legge vigente e somministrare la vaccino-terapia ai soggetti apparentemente sani, in modo da bloccare l’insorgere del virus della mixomatosi e preservare almeno loro. L’indicazione legislativa è lo “stamping out”, ovvero la soppressione dell’intera colonia (sia soggetti sani che malati) nel raggio di 1,5 km dal focolaio.

Le femmine intere saranno avviate a sterilizzazione appena terminato il periodo di monitoraggio post-vaccinazione, che sarà effettuato con le stesse modalità indicate prima. Una volta terminate le vaccinazioni dei conigli presenti ai frutti perduti, si continuerà con gli esemplari liberi nel parco, che verranno poi rilasciati nei recinti, in attesa della predisposizione di uno spazio più grande a loro riservato.

Ringraziamo coloro che hanno fornito la propria disponibilità, poiché soltanto grazie a questo abbiamo potuto iniziare. Ci preme sottolineare che nonostante il nostro impegno e le nostre attività di sollecito, in assenza dei volontari non si sarebbe potuto avviare nulla. Continua quindi la ricerca di volontari che dedichino un po’ del loro tempo a questa sfortunata colonia, chiunque volesse e potesse aiutare, può contattarci tramite mail info@madeinbunny.org, inserendo nell’oggetto “Ricerca volontari Forlì”, oppure compilando l’apposito form sul nostro sito www.madeinbunny.org. Vi preghiamo di indicarci fin da subito se siete residenti a Forlì, il vostro livello di esperienza nella gestione dei conigli ed un recapito telefonico. Specifichiamo che anche senza esperienza si possono svolgere tante attività e che vi verrà fornito supporto e formazione (a distanza e sul campo).

I cittadini volontari si occuperanno anche, tramite turnazione, della somministrazione di cibo, acqua, fieno e controllo visivo degli animali. In questi giorni, a seguito di nostro contatto, una delle aziende leader del settore dell’alimentazione per conigli da compagnia, ha deciso di supportare il nostro intervento tramite una fornitura gratuita di prodotti che arriverà nei prossimi giorni al Parco.

Siamo in fase di stipula ufficiale di un Patto di Collaborazione a titolo gratuito con l’Amministrazione Comunale, alla quale abbiamo inoltre fornito una lista di attrezzature idonee da acquistare nel più breve tempo possibile per permettere la gestione della colonia nel rispetto etologico della specie. A questo proposito, ci auguriamo che non vengano MAI PIÙ a verificarsi episodi di danneggiamento, che creerebbero forte disagio prima di tutto ai conigli, in quanto verrebbe a mancare l’attrezzatura che in questo momento rappresenta la loro unica fonte di salvezza.

Per noi tutto ciò non costituisce una vittoria, abbiamo chiesto ed avremmo voluto iniziare anni fa, evitando il ripetersi di un nuovo focolaio di mixomatosi che si è poi venuto a verificare, salvando l’intera colonia. Purtroppo questo non ci è stato permesso. Allo stato attuale il nostro lavoro può essere soltanto inquadrato come un “punto zero”, un momento in cui questa colonia inizia ad essere gestita nel migliore dei modi per far sì che il futuro di questi animali all’interno del Parco sia sereno e dignitoso.

Seguiranno aggiornamenti con la consueta trasparenza.

Grazie

MADE in BUNNY O.d.v.

DiFabio

Un’idea speciale di MADE in BUNNY per parlare di animali ai bambini

Presentiamo oggi il nostro progetto “MADE in BUNNY torna a scuola”, un progetto formativo rivolto alle classi IV e V della scuola primaria e della classe I della scuola secondaria di primo grado di tutti gli istituti italiani e finalizzato allo sviluppo nei ragazzi della corretta relazione uomo-natura, ed all’insegnamento del rispetto per ogni forma di vita.

Saranno illustrati i comportamenti idonei alla corretta gestione di cani, gatti e conigli, che rappresentano statisticamente gli animali più frequenti nelle case degli italiani.

Il progetto è stato pensato per parlare ai bambini e sarà raccontato proprio da una bambina – Martina -, scelta che Made in Bunny O.d.v. ha ritenuto importante, affinché si creasse un legame tra chi racconta e chi ascolta.

Il progetto, già disponibile per le scuole che hanno fatto e che ne faranno richiesta, rappresenta per l’associazione una attività fondamentale per portare nelle famiglie le corrette informazioni per la gestione degli animali da compagnia nel rispetto delle loro necessità.

Saranno trattati argomenti importantissimi per la gestione dei più comuni animali da compagnia, quali l’alimentazione (cosa dare e cosa assolutamente non somministrare ai nostri amici) e la gestione, ma saranno affrontati anche temi più delicati come la prevenzione dell’abbandono e del maltrattamento. Saranno anche accennate nozioni sul primo intervento in caso di rinvenimento di animali feriti o abbandonati.

Made in Bunny O.d.v. metterà a disposizione delle scuole in modo assolutamente gratuito l’accesso al video-corso.

Come fare, quindi, per richiedere il progetto? Basterà contattare via e-mail l’associazione, che rilascerà alle scuole ed alle classi interessate una password per l’accesso ai contenuti del video corso ed extra-credits; il progetto potrà essere fruito dalle scuole sia in modalità on line sia in presenza, oppure con un sistema misto. I docenti potranno seguire autonomamente il progetto con gli alunni o richiedere un supporto con la presenza di alcuni volontari di Made in Bunny O.d.v.. I docenti potranno contattare l’associazione anche successivamente alla visione per sviluppare una discussione sui contenuti appresi oppure organizzare attività integrative sui contenuti del corso.

Made in Bunny non si ferma…. Attraverso l’ideazione e la realizzazione di questo corso intende coltivare nei più giovani – con simpatia e competenza – l’idea delle corrette regole di gestione ed incentivare il rapporto uomo-natura nel rispetto dei principi etologici.

Le scuole interessate possono inviare una e-mail di richiesta a info@madeinbunny.org oppure iscriversi sul sito dell’associazione all’indirizzo https://www.madeinbunny.org/made-in-bunny-torna-a-scuola/

Ulteriori approfondimenti saranno divulgati anche attraverso radioveg.it, nostro media partner, al quale abbiamo rilasciato un’intervista che sarà trasmessa più volte in radio, oltre che attraverso i nostri canali social.

DiFabio

CHIEDIAMO GIUSTIZIA PER I RESPONSABILI DEGLI ATTI VANDALICI CHE METTONO A RISCHIO LA SOPRAVVIVENZA DELLA COLONIA DI FORLÌ

Abbiamo ricevuto, per le vie brevi, da parte del Comune la notizia che le gabbie trappola acquistate per il recupero e la cattura degli esemplari di coniglio sani per avviarli alle previste operazioni di vaccinazione e sterilizzazione, sono state irrimediabilmente distrutte e rese inutilizzabili.

Sono state divelte le recinzioni dove sono presenti i conigli già sterilizzati e vaccinati causando la commistione tra esemplari sani e malati, maschi e femmine

Di fatto c’è da cominciare tutto da capo.

E’ la seconda volta che questi atti vandalici si ripetono.

Ci preme sottolineare come questi atti NON SIANO ASSOLUTAMENTE ACCETTATI E CONDIVISI dalla nostra associazione, che si è sempre esposta in prima persona per la risoluzione della questione ed era arrivata al punto di poter colloquiare con Comune e AUSL al fine di trovare procedure che rendessero possibili sistemi alternativi di gestione della colonia che non fosse l’abbattimento tout court.

E ci eravamo riusciti.

Grazie a questi atti vandalici (perché di questo si tratta) il Comune sta perdendo fiducia in quanto nel corso degli anni avevamo imbastito, con il serio rischio che chiuda ogni comunicazione costruttiva con le Associazioni e proceda per la via dell’abbattimento di massa.

Stiamo cercando con enorme fatica di riaprire le comunicazioni con il Comune e speriamo vivamente, per il bene della colonia presente, di poterci riuscire.

Ai vandali che hanno compiuto questo gesto chiediamo di mettersi allo scoperto, di interagire in maniera adulta e responsabile e se hanno qualche idea propositiva per la salvezza di quei conigli di tirarla fuori. Agire in modo vandalo e illegale non porterà di certo alla salvaguardia della colonia, anzi, avrà come unica via l’inasprimento delle posizioni che non porterà a nulla di efficace.

Ricordiamo che  Comune ha già provveduto a emettere ordinanza per dichiarare il parco “zona infetta”, con le conseguenze che tutti sappiamo.

Questa per noi è una sconfitta enorme, avevamo pianificato e dettagliato ogni singola operazione e le autorità erano concordi di agire per la salvaguardia del maggior numero di esemplari.

Grazie ad episodi di questo calibro, portati avanti da persone incuranti di quanto era già stato fatto, i nostri sforzi e quelli della cittadinanza attiva e consapevole saranno andati perduti.

Ci dissociamo pubblicamente da questi atti compiuti, che non rispecchiano in alcun modo il modo di operare dell’associazione MADE in BUNNY Odv, che anzi si è sempre operata per aprire un dialogo costruttivo con le Autorità.

E ci dissociamo pubblicamente anche da chi sa e non parla, non denuncia: sono ugualmente responsabili.

MADE in BUNNY O.d.v.

DiFabio

Nostro riscontro all’ordinanza emessa il giorno 13/08/2020 dal Comune di Forlì

COMUNICATO SULLA COLONIA DI CONIGLI STANZIALI NEL PARCO URBANO “FRANCO AGOSTO” DI FORLÍ

In relazione all’ordinanza emessa il giorno 13/08/2020 dal Comune di Forlì, che di fatto costituisce misure di polizia veterinaria e l’istituzione della “zona infetta” in tutta l’area del Parco Urbano, MADE in BUNNY O.D.V. ha provveduto in data odierna ad inviare agli organi competenti la comunicazione riportata in allegato.

Specifichiamo che l’ordinanza ha avuto seguito dopo il rinvenimento di tre conigli deceduti, per cui è stata accertata dall’Istituto Zooprofilattico la presenza di mixomatosi.

MADE in BUNNY O.D.V. chiede la salvaguardia della colonia di conigli e che sia resa decorosa e vivibile la loro permanenza al Parco Urbano.

Resta ferma la nostra volontà di continuare le operazioni già iniziate con la preziosa collaborazione dei cittadini volontari e portare a termine il cosiddetto “Progetto Parchi” da noi presentato in un’ottica di tutela dell’intera colonia.

QUESTO È IL MOMENTO DI AGIRE.

Di seguito la nostra lettera trasmessa oggi 15 agosto 2020 alle ore 15:20.

 

 

DiFabio

AVVIO DELLE ATTIVITÀ’ DI VACCINAZIONE E STERILIZZAZIONE DEI CONIGLI DI FORLI’

Finalmente iniziano le attività di vaccino e sterilizzazione della colonia di conigli presente nel praco Franco Agosto di Forlì.

Abbiamo un urgente bisogno di persone disposte a regalare alcune ore del proprio tempo per aiutare i conigli del parco Franco Agosto di Forlì: stanno per iniziare le vaccinazioni e le sterilizzazioni della colonia, ma c’è bisogno di braccia.

Di tante braccia!

Non servono particolari competenze, si tratterà per lo più di portare i conigli dal parco alla clinica e di riportarli indietro, ma è una fase importantissima senza la quale non è possibile fare il resto…

Sabato 8 agosto alle ore 10:30 presso la casina del parco (raggiungibile cliccando a questo link https://goo.gl/maps/EAAwr5sE4HhEj6iy9) ci sarà un incontro con il Comune e con l’Azienda USL per avviare le attività.

Come già anticipato negli incontri prima del lock-down, le operazioni saranno illustrate dal dott. Rossi della AUSL, il quale farà un vero e proprio corso di formazione per i cittadini volontari che vorranno intervenire. In questo incontro verrà spiegato come si svolgeranno le operazioni: saranno loro a coordinare ed i volontari opereranno in tempi stabiliti. Le attività in campo inizieranno a stretto giro nei giorni seguenti.

Se conoscete il parco sapete che il numero di conigli è elevato, ed è necessario agire! Per favore, non giratevi dall’altra parte. Per lo meno, prima di decidere che questo impegno non fa per voi, andate a sentire quello che si dirà all’incontro.

Quei conigli hanno bisogno di aiuto, con poco si può fare tanto: non lasciamoli soli!

Per adesioni potete inviare una mail a info@madeinbunny.org indicando nell’oggetto “Ricerca volontari Forlì”, oppure compilare il modulo di contatto in fondo alla pagina indicando sempre nell’oggetto “Ricerca volontari Forlì”.

Grazie per l’attenzione.

Lo staff

MADE in BUNNY O.d.v.

Sportello di tutela legale del coniglio e dei nuovi animali da compagnia

Si riporta nel seguito il comunicato di avvio delle attività dello scorso febbraio, prima che il covid ci costringesse a questa pausa di attesa.

COMUNICATO RICERCA VOLONTARI PER COLLABORAZIONE CON IL COMUNE DI FORLI’ PER LA GESTIONE DELLA COLONIA DI CONIGLI PRESENTE AL PARCO
URBANO “F. AGOSTO”

Si ricercano dei volontari da impiegare nella gestione della colonia di conigli insediata presso il Parco Urbano “Franco Agosto” di Forlì (FC), in particolare nell’ambito delle attività
finalizzate alla sterilizzazione e vaccinazione.
I volontari verranno opportunamente formati a cura dell’Azienda Sanitaria ed opereranno in sinergia con gli enti (Comune e Azienda USL) e la Società che ha in gestione il parco.
L’impegno previsto è ipotizzabile in due giorni settimanali, in date preventivamente pianificate e comunque sulla base di quelle che saranno le varie esigenze.
Non sono richieste competenze specifiche, ma è preferibile avere già una conoscenza della corretta gestione del coniglio.
In vista di tali operazioni, il giorno 9 febbraio alle ore 10:30, presso la saletta riunioni situata nell’edificio all’interno del Parco, adiacente ai campetti sportivi, raggiungibile dal parcheggio pubblico situato al termine della via Fiume Montone (1a traversa a dx di viale dell’Appennino), si terrà un primo incontro tra il Comune e gli aspiranti volontari per illustrare e chiarire la situazione e le fasi del procedimento.
All’incontro saranno presenti i volontari delle Associazioni Made in Bunny Odv e Follow the Bunny che si occuperanno di supportare la formazione per quanto concerne l’etologia del coniglio.

Gli interessati sono pregati di scrivere a: info@madeinbunny.org inserendo come oggetto “Ricerca volontari Forlì”.
Il Dirigente del Servizio Ambiente e Protezione Civile

Ing. Gianfranco Argnani

    DiFabio

    OPERAZIONE IMOLA – AGGIORNAMENTO – MARVEL RITROVA IL GRUPPO

    Oggi per Marvel è una giornata importante, sarà liberato in area protetta dopo più di un mese di degenza e cure mediche.
     
    Ritroverà il suo gruppo e speriamo possa finalmente avere una vita tranquilla lontano dai pericoli in cui è nato.
     
    Il consorzio bonifica argini ha “bonificato” proprio la scorsa settimana, ma non c’erano conigli in pericolo durante quelle operazioni.
     
    Anche per questo vogliamo ringraziare ancora.
     
    In primis la cara Milva, che ha tenuto con se Marvel in questi giorni e che è stata la scintilla di questa operazione. E non possiamo fare a meno di ricordare che essere un buon cittadino è più che sufficiente per risolvere le situazioni. Non basta segnalare e voltarsi dall’altra parte per essere a posto con la coscienza. Quando si vede qualcosa, bisogna fare ed aiutare chi è disponibile ad intervenire. E naturalmente con lei ringraziamo anche lo staff veterinario che si è preso cura di questa situazione: la dottoressa Chiara, la veterinaria che ha eseguito le vaccinazioni, che è stata presente già al momento della cattura dei conigli e li ha scrupolosamente visitati prima di vaccinarli, ed ha costantemente fatto visita ai due convalescenti Gigetto e Marvel nel post-operatorio per verificarne i progressi; la dottoressa Livia ha effettuato l’intervento ai due piccoli, insieme alla dottoressa Chiara.
     
    E in questo senso, disponibili ad intervenire, non possiamo non ringraziare il M.A.C Movimento Anti Caccia per avere eseguito le operazioni di recupero in tempo record ed avere garantito la salvezza ai conigli sugli argini oggi bonificati. Marvel ora è presso di loro, che si stanno occupando della staffetta verso la sua nuova vita.

    Il piccolo Marvel durante il viaggio verso la sua nuova vita

     
    E infine a Follow the Bunny..segui il coniglio, associazione con cui collaboriamo su molti fronti, che ha garantito ai piccoli un posto dove vivere liberi ed al sicuro.
     
    Concludiamo ricordandovi che cerchiamo ancora casa al piccolo Gigetto, possibilmente con giardino ed adatta alla sua particolare situazione clinica, ormai stabile e risolta, che prevede semplicemente una condizione “ad hoc” per le sue necessità. Per informazioni potete scrivere a info@madeinbunny.org.
     
    Grazie per l’attenzione.
    DiFabio

    24 Aprile – Giornata mondiale per gli animali da laboratorio

    Oggi, come ogni 24 aprile da quarant’anni a questa parte, si celebra la GIORNATA MONDIALE PER GLI ANIMALI DA LABORATORIO per commemorare la morte ingiusta, triste e silenziosa di tutte le innocenti creature uccise in nome della ricerca.

    I conigli fanno parte degli animali utilizzati nei laboratori, per la Sperimentazione Animale; Made in Bunny O.d.v. dice ancora una volta -NO- allo sfruttamento e alla sofferenza ingiusta, inutile e crudele di animali innocenti e indifesi, schierandosi verso una ricerca etica. Esistono infatti molti metodi alternativi, almeno 15 quelli validati.


    Quello che possiamo fare noi quotidianamente, nel nostro piccolo, è: scegliere un prodotto Cruelty Free, ovvero che aderisce allo Standard Internazionale “Non Testato su Animali”: ECEAE (European Coalition to End Animal Experiments), firmare la petizione contro la Sperimentazione Animale e la petizione “Anche Io So Farti Compagnia” a tutela dei conigli, partecipare ad eventi e manifestazioni, non finanziare (acquistando prodotti testati su animali) la Sperimentazione Animale.

    MADE in BUNNY O.d.v.

    PETIZIONE “ANCHE IO SO FARTI COMPAGNIA”

    Il testo della petizione

    PETIZIONE CONTRO LA SPERIMENTAZIONE ANIMALE

    #madeinbunny #ancheiosofarticompagnia #novivisezione #24aprile #giornatamondialeanimalidalaboratorio

    DiFabio

    Firmate la petizione contro l’abbandono dei conigli!!! Il video di Angelica Massera

    Vorremmo ringraziare con tutto il cuore la bravissima e bellissima attrice Angelica Massera per aver firmato ed accettato di condividere la nostra petizione “Anche io so farti compagnia” (https://www.change.org/p/anche-io-so-farti-compagnia-per-lo…) e di averci dedicato un video stories sul suo profilo Instagram  https://www.instagram.com/angelicamasseraofficial/?hl=it

     

    Invitiamo chi non lo avesse già fatto, a firmare la petizione e a ringraziare Angelica con tante condivisioni del post e tanti like sulla sua pagina https://m.facebook.com/profile.php…
    Grazieeee

    “🐰 Il coniglio è il terzo animale da compagnia nelle case italiane, ed il numero di abbandoni è altrettanto alto. Molto spesso i conigli vengono comprati come “regalo” per i bambini ma, proprio come un giocattolo, quando non piace o “non funziona più” perché si ammala, lo si abbandona con la convinzione che possa cavarsela da solo e che in fin dei conti un prato è il suo habitat naturale.

    Ma bastano pochi conigli in un parco perché dopo qualche tempo ce ne siano 5 mila! E 5 mila conigli vuol dire purtroppo 5 mila morti per malattie da sovraffollamento.

    Anche le associazioni sono strapiene di conigli di tutti i tipi, trovatelli, restituzioni, abbandoni….

    E’ ora di dire basta.

    Firma la petizione “anche io so farti compagnia”. Per lottare contro l’abbandono dei conigli, istituire un’anagrafe cunicula obbligatoria con microchippatura e punire più severamente tutti quelli che abbandonano gli animali e per permettere a chi li ama di considerarli membri della famiglia.

    …perché la vita è un dono, per tutti, non un diritto da conquistare.”

    DiFabio

    ADAM. Il valore dell’adozione.

    Oggi vi raccontiamo la storia del piccolo Adam. Proviene dall’invenduto di Natale di un allevatore di “pet” fornitore di negozi, era tornato indietro destinato alla morte.

    L’allevamento è stato posto sotto sequestro e fino alla sua liberazione, Adam è stato in queste gabbie, alimentato in maniera pessima, insieme ai suoi compagni di sventura.

    Sporco, vissuto nell’umidità, al buio, in una gabbia metallica posta in un ambiente fatiscente, con le zampette stanche ed i piedini doloranti, coccidosi, pasteurellosi….

    Grazie all’operato di diversi volontari, Adam è stato liberato: era in condizioni di salute pessime: dopo un primo controllo ha fatto i suoi primi passi in libertà. Quindi il viaggio, le cure delle volontarie che lo hanno preso in carico ed il sogno di tutti questi esseri viventi: l’adozione.

    E’ stato liberato in tempo per trascorrere i suoi ultimi 6 mesi circondato da amore e dal calore di una famiglia, amato e coccolato. Era un coniglio che portava con se i segni della sofferenza, era un coniglio sempre triste, schivo, per tutta la sofferenza passata e per quello che portava dentro di se.

    <?php echo do_shortcode(‘

    ‘); ?>

    Un tumore allo stomaco, causato anche dalla pessima alimentazione dei suoi primi (troppi) mesi trascorsi nell’allevamento lager, tolto troppo presto dalle cure della sua mamma coniglia fattrice….

    L’adozione è un gesto d’amore, non comprate animali, non finanziate il mercato degli animali, non pagate perché questo accada ancora.

    DiFabio

    End The Cage Age

    Anche MADE in BUNNY Odv sostiene l’opera di Animal Equality insieme ad altre organizzazioni nella raccolta firme dell’iniziativa dei cittadini europei per chiedere la fine dell’uso delle gabbie

    Importante sostenere ogni iniziativa, lottare uniti su molteplici fronti, fare il massimo per i nostri amati animali.

    Sulla base di questo principio MADE in BUNNY Odv sceglie di aderire alla raccolta firme End The Cage Age: un milione di firme raccolte in tutta l’Europa entro un anno.

    Obiettivo ambizioso ed assolutamente raggiungibile grazie all’impegno di ognuno di noi. MADE in BUNNY Odv sta già raccogliendo le firme nei propri eventi, affiancando questa raccolta alla petizione “Anche Io So Farti Compagnia” organizzata per lottare contro l’abbandono dei conigli, giunto a livelli importanti negli ultimi anni, tanto da generare situazioni di criticità per sovraffollamento lapino nei parchi di diversi comuni italiani.

    Nel seguito si riporta una descrizione dettagliata della presentazione dell’iniziativa e della situazione attuale degli animali negli allevamenti intensivi in Europa.

     

    Dopo Bruxelles e la presentazione al Parlamento Europeo, Animal Equality e le altre 18 ONG della coalizione italiana presentano l’iniziativa al Parlamento con una mostra dedicata che resterà accessibile fino al 19 ottobre

    Siamo in diretta dal Parlamento Europeo per un'importantissima iniziativa che si chiama End The Cage Age ovvero "Mettiamo fine all'era delle gabbie". Unisciti al movimento e contribuisci anche tu a porre fine alla costrizione delle gabbie per milioni di animali. Per farlo basterà la tua firma certificata sulla petizione che trovi nel link qua sotto.Non perdere la possibilità di fare la differenza!http://animal-equality-it.endthecageage.eu

    Pubblicato da Animal Equality Italia su Martedì 25 settembre 2018

    Nell’Unione europea sono almeno 300 milioni gli animali allevati in gabbia ogni anno.

    Nel nostro Paese circa 50 milioni di animali – conigli, galline, scrofe, vitelli e quaglie – sono costretti a vivere in spazi estremamente ristretti: un foglio A4 per galline e conigli, l’area di uno smartphone per le quaglie, e sbarre così strette da non potere girare su se stesse e prendersi cura dei propri piccoli per le scrofe. Questi animali trascorrono gran parte o tutta la loro vita senza poter esprimere i comportamenti che sono per loro naturali: le galline non possono stendere le ali, i conigli non possono stare sulle zampe posteriori o stendersi lateralmente, le quaglie non possono volare, le scrofe grufolare e preparare il nido per i loro piccoli.

    Secondo il movimento europeo dei cittadini che lavora per migliorare le condizioni di vita degli animali, l’uso delle gabbie negli allevamenti è una barbarie istituzionalizzata e del tutto anacronistica. Per questo il movimento si è raccolto compatto nella più grande coalizione mai riunitasi per un’iniziativa europea dei cittadini. End the Cage Age comprende, infatti, più di 130 associazioni, di cui 19 in Italia, e ha già raccolto oltre 100.000 firme in tutta l’UE.

    Oggi l’iniziativa è stata ufficialmente lanciata nel nostro Paese e presentata a Roma nel corso della conferenza stampa che ha visto la partecipazione del Ministro della salute Giulia Grillo. Sono intervenuti anche l’eurodeputata Eleonora Evi (M5S), l’On. Ilaria Fontana (M5S) e la Senatrice Loredana De Petris (LeU) presidente del Gruppo Misto, nel complesso di Vicolo Valdina, presso la Camera dei Deputati.

    Il Ministro Grillo ha visitato la mostra e ha firmato la petizione europea dichiarando: “Questo è un tema importante e di salute pubblica in quanto il mio Ministero si occupa anche della parte veterinaria e del benessere degli animali. Parliamo di esseri senzienti che provano gioia e dolore: questo è riconosciuto dalla scienza e si riflette nelle nostre scelte. C’è bisogno di maggiore attenzione sia da parte dell’opinione pubblica che della politica. E’ un tema a cui noi siamo molto attenti da sempre e vogliamo rispondere in tutti i modi possibili a questa richiesta. Ci sarà un impegno da parte di questo Ministero nel vigilare e lavorare sul benessere degli animali, promuovendo quelle politiche che vadano in questa direzione. Mi auguro che questa iniziativa dei cittadini raggiunga l’obiettivo prefissato di un milione di firme”.

    La mostra resterà aperta al pubblico fino alle 14 del 19 ottobre (dalle 10 alle 18, il 17 e 18 ottobre con ultimo ingresso alle 17,30 e dalle 10 alle 14 il 19 ottobre con ultimo ingresso alle 13,30)

    [inbound_button font_size=”20″ color=”#ff0000″ text_color=”#ffffff” icon=”pencil” url=”https://animal-equality-it.endthecageage.eu/” width=”” target=”_blank”]Firma la petizione[/inbound_button]

     

    In Italia hanno aderito 19 associazioni alla campagna: Amici della terra Italia, Animal Aid, Animal Equality, Animal Law, Animalisti Italiani, CIWF Italia Onlus, Confconsumatori, ENPA, Il Fatto Alimentare, LAC – Lega per l’abolizione della caccia, LAV, Legambiente, Lega Nazionale per la Difesa del Cane, LEIDAA, Jane Goodall Institute Italia,OIPA, Partito Animalista, Terra Nuova, Terra! Onlus.

    (Cit. Animal Equality)

    Follow by Email